laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Pecunia (PD): “Il Pd è sempre impegnato sui temi del lavoro”

Più informazioni su

Federica Pecunia segretario Partito Democratico.

LA SPEZIA – «Ho letto il comunicato dei rappresentanti della Uil e sono incredula dal loro attacco del tutto gratuito e ingiustificato rivolto, si capisce, ai rappresentanti del Pd in Regione Liguria. Sono io che chiedo a Maggiani e Ghini se sanno che da due anni governa la destra la regione. Le vertenze industriali a cui fanno riferimento sono tutte in stallo a causa dell’inesistente politica di sviluppo della regione Liguria. A  dirlo non sono io, sono i dati recenti sia del Pil ligure (in decrescita mentre quello nazionale avanza),sia del numero crescente di disoccupati in più  (20000 circa).

Sono convinta invece che i rappresentanti della UIL, che dovrebbero fare squadra con le istituzioni per cercare e trovare soluzioni, dovrebbero chiedere a Toti, Rixi, Giampedrone e alla giunta regionale di occuparsi meno di tappeti rossi e di più di disoccupati, imprese e  lavoro. Invece, ironia della sorte, si muove una critica incomprensibile nei confronti della richiesta fatta dai nostri rappresentanti in regione di verifica sul rispetto delle norme e delle autorizzazioni ambientali in zone di pregio come Portovenere, peraltro usando toni e parole offensive gratuitamente.

I rappresentanti del Pd nelle istituzioni regionali, come in altri ruoli e funzioni istituzionale,si stanno occupando invece di partite citate nel loro comunicato e non solo , e lo fanno sempre impegnandosi in prima linea e come principale obiettivo del loro mandato. Ci sono vicende, anche nello spezzino come quella dei 44 lavoratori di Italy Emergenza, che hanno visti impegnati i nostri consiglieri regionali in un rapporto di fattiva collaborazione con i sindacati, nonostante ciò   la situazione non è affatto ne chiusa ne definita; il loro contratto in proroga infatti scade infatti il 31 ottobre.

L’invito è quello di occuparsi di questi temi e farlo proprio a partire dal lavoro che le forze sindacali possono fare con l’aiuto delle istituzioni. Forse la Uil anziché adoperarsi, come in questo caso, a far cassa di risonanza ad argomenti della giunta regionale potrebbe chiedere la collaborazione, come altri sindacati già fanno, ai nostri rappresentanti, trovandoli sempre disponibili.»

Più informazioni su