laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Pellegrinaggio mariano

Più informazioni su

LA SPEZIA – A margine delle iniziative per la festa di Avvenire, sabato 5 agosto, alle 8 di mattina, avrà luogo a Lerici un pellegrinaggio mariano in onore della Madonna di Maralunga. I fedeli, dalla rotonda del lungomare, raggiungeranno a piedi la chiesa parrocchiale, dove alle 8.30 il vescovo Luigi Ernesto Palletti celebrerà la Messa. Segue un rinfresco offerto dalla parrocchia.

GIORNATA DEL CLERO
Mercoledì prossimo a Lerici, nell’ambito della festa di Avvenire, avrà luogo la Giornata del clero. Sacerdoti e diaconi della diocesi, insieme al vescovo, si ritrovano alle 9.30 in chiesa. Dopo l’ora Terza, terrà la meditazione l’arcivescovo di Spoleto – Norcia Renato Boccardo. Alle 11.30 concelebrazione presieduta dal vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti, cui segue il pranzo in canonica.

IL PREMIO “NARDUCCI” A SUSANNA TAMARO
Mercoledì sera, nel corso della festa di Avvenire a Lerici, verrà consegnato il premio “Angelo Narducci”, che da alcuni decenni accompagna la manifestazione nel ricordo del colui che fu direttore del quotidiano cattolico italiano negli anni Settanta. Nel corso del tempo lo hanno ricevuto giornalisti e scrittori di fama e rilevanza nazionale. La consegna del premio è prevista nel corso di un evento che si terrà alle 21.15 alla rotonda “Vassallo” del lungomare lericino. La nota scrittrice e giornalista, nata nel 1957 a Trieste, è autrice di libri di successo quali “Va’ dove ti porta il cuore”, “Anima Mundi”, “Ascolta la mia voce” e “Via Crucis, meditazioni e preghiere”. A Lerici sarà intervistata dal giornalista Alessandro Zaccuri. Al termine, il vescovo Luigi Ernesto Palletti e il direttore generale della società editrice del giornale Paolo Nusiner le consegneranno il premio. Tutti sono invitati ad intervenire. Susanna Tamaro, benché sia più nota al grande pubblico come scrittrice di successo, è anche regista e sceneggiatrice cinematografica ed autore di rubriche giornalistiche su quotidiani e settimanali.

INAUGURATA A LERICI LA FESTA DI AVVENIRE
La parrocchia di Lerici e la diocesi della Spezia – Sarzana – Brugnato organizzano anche quest’anno la festa di Avvenire, che si svolge nella cittadina rivierasca sino a domenica prossima 6 agosto. L’inaugurazione è avvenuta con una Messa solenne celebrata dal vescovo Luigi Ernesto Palletti nella chiesa parrocchiale di San Francesco, santuario della Madonna di Maralunga, presenti il parroco don Federico Paganini ed altri sacerdoti e diaconi. Un saluto è stato portato dal direttore di Avvenire Marco Tarquinio. Ha eseguito musiche all’organo il maestro Alessandro Carta.

IL PROGRAMMA DELLA FESTA DI AVVENIRE A LERICI
Dopo la fase inaugurale, che quest’anno ha vissuto ben due “anteprime”, la festa di Lerici prosegue lunedì sera con un incontro importante, fissato per le 19 al belvedere “Stefanini”, affacciato sul Golfo. L’economista Luigino Bruni, saggista e docente di economia politica all’istituto universitario “Sophia” di Loppiano (Movimento dei Focolari), in dialogo con il capo della redazione economica e politica di Avvenire Marco Girardo, parlerà del suo libro “Economia del Merito vs. Economia del Dono”, argomento che appare di notevole attualità. Ci sarà anche dialogo con il pubblico. Al termine, saranno premiati i vincitori del settimo concorso letterario “Madonna di Maralunga”, e sarà quindi offerta una apericena. Martedì, alle 21.15, ci sarà alla rotonda “Vassallo” un altro momento molto significativo, all’insegna della solidarietà. E’ previsto infatti un incontro dibattito con l’arcivescovo di Spoleto – Norcia Renato Boccardo sui temi del “dopo terremoto” in Italia centrale. L’arcivescovo sarà intervistato dalla giornalista Lucia Bellaspiga. Interverranno molti soccorritori di Lerici e della provincia della Spezia che lo scorso anno operarono in soccorso delle popolazioni colpite dal sisma. Il sindaco Leonardo Paoletti consegnerà loro attestati di merito. Saranno presenti nei pressi del lungomare alcuni banchetti gastronomici, ad offerta libera. Il ricavato sarà consegnato a monsignor Boccardo, il quale il giorno dopo incontrerà il clero diocesano. Mercoledì sera sarà consegnato a Susanna Tamaro il premio “Angelo Narducci”. La serata di giovedì è tradizionalmente legata alla preghiera: alle 21.15, nella chiesa di San Francesco, il vescovo Luigi Ernesto Palletti terrà una meditazione sulla figura di Itala Mela, beatificata due mesi fa alla Spezia. Seguirà l’adorazione eucaristica per tutta la notte, in preghiera per le vocazioni sacerdotali e religiose. Venerdì, alle 21.15, alla rotonda “Vassallo”, spettacolo teatrale in dialetto lericino: la compagnia “Marilontani” (che trae il suo nome dalla Madonna di Maralunga) presenterà “Ne te becchi manco ‘n cito”, commedia liberamente tratta da “Non ti pago” di Eduardo De Filippo. Sabato e domenica, alle 20, “cene insieme” nel parco giochi parrocchiale. Domenica prossima, alle 18.30, la Messa conclusiva.

IL VESCOVO BENEDICE GLI ARMI DEL PALIO
Domenica prossima, in occasione della festa del mare, si terrà alla Spezia, nello specchio d’acqua davanti la passeggiata Morin, la 92.a edizione della gara remiera del “Palio del Golfo”. Sarà, come sempre, un grande evento di popolo, trasmesso in diretta nel pomeriggio e la sera da Tele Liguria Sud. Venerdì alle 22.30, in piazza Europa, il vescovo Luigi Ernesto Palletti benedirà le barche e gli equipaggi che parteciperanno alla disfida.

L’AGO, RESTAURATA LA CASA CANONICA
La comunità parrocchiale di L’Ago, nel comune di Borghetto Vara, ha restaurato con grande impegno la casa canonica. Oggi, domenica 30 luglio, alle 11, il vescovo Luigi Ernesto Palletti celebrà la Messa e benedice i lavori.

CELEBRAZIONI DI CRESIMA
Oggi, domenica 30 luglio, alle 18, il vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti celebra Messa e amministra la Cresima nella parrocchia di Ortonovo. Domenica prossima alle 17 farà altrettanto nella chiesa di Colli, succursale della parrocchia di Maissana.

BORGHETTO VARA “RITROVA” LA MADONNA DEL CARMINE
E’ stata inaugurata a Borghetto Vara, durante le feste patronali, è stata inaugurata e benedetta la nuova statua della Madonna del Carmine, commissionata dalla confraternita omonima e realizzata in legno dagli scultori Dolfi di Ortisei. Il parroco don Tommaso Fasoli ha benedetto la statua, che ricalca in tutto quella in gesso andata perduta durante l’alluvione dell’ottobre 2011. La confraternita, di antica tradizione e risorta alla fine degli anni Novanta, oltre alla partecipazione alle numerose celebrazioni liturgiche, si è impegnata nel sostegno a distanza di una bambina indiana attraverso le suore Gianelline. Da qualche anno, a seguito dell’alluvione, i confratelli hanno voluto raccogliere i fondi necessari all’acquisto dell’immagine mariana, coinvolgendo tutta la comunità parrocchiale e numerosi benefattori. “Abbiamo voluto che la statua assomigliasse alla precedente, di cui conserviamo solo un ampio frammento del viso ritrovato fortunosamente mesi dopo l’alluvione: è un segno di continuità con le generazioni che ci hanno preceduto e hanno pregato e amato quell’immagine. Per tutti noi borghettini, e soprattutto per chi fa parte della confraternita, guardare a questa immagine risveglia il ricordo e il desiderio di Maria. Sappiamo bene che sotto la sua materna protezione possiamo sempre trovare rifugio e pace” ha commentato don Tommaso. La celebrazione rientrava fra le feste patronali di Borghetto Vara in onore del Sacro Cuore di Gesù: domenica scorsa in parrocchia c’era stata la Messa celebrata dal parroco, mentre la sera il Vespro e la processione sono stati presieduti dal rettore del seminario vescovile, don Franco Pagano, alla presenza di numerose confraternite, di sacerdoti e di moltissimi fedeli. Lunedì, al termine del rito di benedizione, la Messa in onore della Madonna del Carmine è stata celebrata dal carmelitano padre Lorenzo Galbiati, novello sacerdote, recentemente trasferito al monastero Santa Croce di Bocca di Magra.

“CINEMA IN PIAZZA” RILANCIA A SARZANA IL GRANDE SCHERMO
E’ iniziata giovedì scorso a Sarzana l’edizione 2017 di “Cinema in piazza”, la rassegna di film di qualità all’aperto proposta dalla sala di comunità “Italia”, della parrocchia di Santa Maria Assunta. La rassegna si svolg ogni sera sino al 29 agosto compreso (con esclusione del mercoledì) con proiezioni nell’area antistante il cinema ed inizio alle 21.30. Benché l’area si trovi in pieno centro, la sua posizione consente di assistere agli spettacoli in tutta tranquillità, senza disturbi. Il costo del biglietto è di soli sei euro a persona. Il biglietto ridotto di cinque euro viene “staccato” anche per coloro che usufruiscono dell’accordo con i negozianti del centro sarzanese: ogni esercizio “sponsorizza” un film, e quando uno spettatore presenta, la sera di quel film, uno scontrino del negozio “sponsor” usufruisce appunto del biglietto ridotto. L’iniziativa consente di unire il rilancio estivo del “grande schermo” alla valorizzazione del centro storico e commerciale della città. Quattro euro, infine, è il costo del biglietto per i soci del cineforum sarzanese. Nel corso della rassegna, il giorno 9 agosto, in deroga alla pausa del mercoledì, verrà presentato in prima nazionale il film “Baby Driver – Il genio della fuga”, del regista inglese Edgar Wright, la storia di un giovane pilota che tenta di affrancarsi dal “giro” della malavita.

Più informazioni su