laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

«In Italia manca la discussione pubblica, la speranza viene dalla ripresa dell’impegno civico nelle città»

Più informazioni su

LA SPEZIA – Pierfranco Pellizzetti, docente di Politiche di territorio e Politiche globali e opinionista di Micromega e Repubblica Liguria, ha presentato al Castello San Giorgio “Italia invertebrata. Personaggi e argomenti nella decadenza del dibattito pubblico”. Pellizzetti, introdotto dal Presidente dell’Associazione Culturale Mediterraneo Giorgio Pagano e intervistato dal giornalista del Secolo XIX Renato Tortarolo, ha criticato le élites intellettuali e politiche: “il loro è il regno del falso, bisogna tornare ad analizzare e a rappresentare la realtà”, altrimenti “non c’è più la politica, ma solo la cinica tecnologia del potere”. Gli intellettuali “sono diventati dei comunicatori, dei semplificatori”, “in gran parte accodati al pensiero neoliberista dominante”: sono “i garanti dell’ordine vigente”. Il problema principale alla radice del declino dell’Italia è “la mancanza della discussione pubblica”, “l’eclisse della sfera pubblica”, causate anche dalla televisione berlusconiana e da internet. Secondo Pellizzetti la speranza viene da “una ripresa del protagonismo delle città, come sta avvenendo in Spagna ma non ancora in Italia”. Le città e i territori, la dimensione civica -ha concluso- “sono il punto di rifondazione della politica democratica italiana”.

Pellizzetti-Pagano

Più informazioni su