laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Sarà realizzato un nuovo parco divertimenti in provincia di Savona

Più informazioni su

Costa: «L’approvazione della variante, che consente di creare la struttura nel ponente, dimostra che è fattibile anche la realizzazione di un parco divertimenti in porzioni di aree attualmente occupate da ENEL nello spezzino». 

LA SPEZIA – Il Consiglio regionale ha approvato la variante al Piano territoriale di coordinamento paesistico, contenuta nel progetto di PUO del Comune di Albisola Superiore, che consente la realizzazione del parco ludico ricreativo “Albasole green park”, infrastruttura di grande interesse turistico per l’intero comprensorio savonese caratterizzata da una forte componente naturalistica con specialità tipiche dei parchi avventura. Si tratta di un parco divertimenti di oltre due ettari che non prevede la realizzazione di nuove volumetrie.

Prima di approdare in Consiglio, la pratica è passata al vaglio della Commissione Territorio Ambiente della Regione, presieduta da Andrea Costa (Liguria Popolare), capogruppo in Consiglio comunale di “La Spezia Popolare” che non nasconde la sua soddisfazione:«Si tratta di un grande risultato per un Comune ed il suo sindaco, che hanno creduto fermamente nell’iniziativa, non avendo timore di cambiare la destinazione di un’area. – dice il consigliere –  Ritengo che un’operazione analoga non sia pertanto impossibile anche nelle aree spezzine che prossimamente Enel lascerà libere.

Puntualizza Costa: «In primo luogo noi di La Spezia Popolare ci impegneremo affinché l’area venga bonificata e restituita alla città com’era prima dell’arrivo di Enel, indipendentemente da quello che si deciderà possa sorgere in quella zona. Credo che questo sia un sacrosanto diritto dei cittadini, dell’intera città che in questi anni ha pagato un prezzo altissimo in termini ambientali. – dice – Quei terreni non dovranno per forza rimanere a destinazione esclusivamente industriale: lo spazio disponibile è notevole e possono coesistere più destinazioni. Sarebbe opportuno favorire insediamenti a impatto zero e a zero inquinamento».

Continua il capogruppo: «Semmai ci fosse un investitore privato con un piano economico finanziario sostenibile ed un progetto a carattere ludico-turistico da realizzare in quest’area, credo sarebbe molto serio e doveroso prenderlo in considerazione». Costa puntualizza che La Spezia popolare, dopo il via libero del Consiglio Comunale, sta lavorando alla raccolta di firme per il referendum che chiede cambio di destinazione d’uso di almeno un porzione dell’area Enel.

Continua il consigliere: «La struttura che sorgerà ad Albisola rappresenta un esempio concreto di come si possano creare opportunità per un territorio dal punto di vista turistico. – afferma – Sono previste oltre 80.000 presenze all’anno che condurranno ad importanti ricadute. Ora sono ancora più convinto del fatto che anche La Spezia, se si verificano determinate condizioni, può puntare su strutture simili».

Conclude Costa: «A volte bisogna avere un po’ di coraggio per sostenere idee che appaiono irrealizzabili».

Andrea COSTA                              Capogruppo “La Spezia Popolare”

Umberto Maria COSTANTINI      Vice Capogruppo “La Spezia Popolare”

Marco TARABUGI                          Consigliere “La Spezia Popolare”

Più informazioni su