laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Fermato dai Carabinieri un marocchino accusato di violenza sessuale nei confronti di una turista brasiliana sul sentiero per Corniglia

Più informazioni su

CORNIGLIA – Un muratore di nazionalità marocchina di 53 anni, residente alla Spezia, è stato sottoposto a fermo dai Carabinieri di Monterosso con l’accusa di violenza sessuale. L’uomo, che ha precedenti per atti osceni in luogo pubblico, a seguito di mirate indagini scaturite dalla denuncia sporta da una giovane turista brasiliana, è stato ritenuto gravemente indiziato del reato di violenza sessuale. Infatti, l’Aknouch nella mattinata di ieri, introno alle 12, lungo il sentiero che collega Vernazza a Corniglia avvicinava la donna, si denudava e dopo averla aggredita spingendola contro un muro cercava di violentarla.

La vittima riusciva a divincolarsi e ad allertare il numero di emergenza “112”.

Immediatamente giungeva sul posto una pattuglia dell’Arma che raccoglieva la descrizione dell’aggressore. La Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri della Spezia diramava le ricerche a tutte le pattuglie della provincia ed alcune ore dopo il cittadino marocchino veniva rintracciato presso la stazione ferroviaria della Spezia Centrale, proveniente proprio da Vernazza. Sottoposto a perquisizione l’uomo è stato trovato in possesso di un coltello da cucina con lama di 11 centimetri. La vittima, che per l’aggressione riportava escoriazioni giudicate guaribili in 7 giorni, riconosceva il suo aguzzino, aprendo per lui le porte di Villa Andreino.

Più informazioni su