laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La Polizia individua, arresta e denuncia spacciatore, borsaiolo e ladri di rame

Più informazioni su

GENOVA – Ferragosto impegnativo per la Polizia Ferroviaria ligure sempre in allerta per la prevenzione e repressione di episodi di microcriminalità che turbano sicurezza e serenità non solo dei passeggeri, ma anche di chi in ferrovia vi lavora.

Per il ponte appena trascorso, le donne e gli uomini che presidiano scali e treni genovesi hanno giocato d’anticipo con frequenti pattuglioni che hanno setacciato le aree ferroviarie per garantire giornate tranquille agli utenti delle ferrovie ed ai turisti che hanno prescelto la Liguria per le loro vacanze.

Il dispositivo di controllo già pianificato ed attivo, è stato rafforzato consentendo l’effettuazione di 200 servizi di vigilanza scalo, n. 10 scorte ai treni e l’ identificazione di circa 500 persone.

Stupefacenti, borsaioli e rame trafugato sono il compendio degli scorsi ultimi giorni che hanno visto due arresti e tre denunce a piede libero riferite ad un connazionale e quattro maghrebini.

Il primo, genovese di 25 anni con qualche pregiudizio penale, veniva sorpreso a detenere 11 dosi di eroina, pronte per essere spacciate; il secondo, un algerino di quasi sessanta anni, con numerosi precedenti penali, ammesso al beneficio dell’affidamento in prova al servizio sociale, stava cercando di derubare un turista statunitense del bagaglio; mentre i rimanenti tre sono stati sorpresi in possesso di rame risultato trafugato nel ponente ligure, nelle aree dismesse che corrono lungo la ferrovia.

Più informazioni su