laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

A Monterosso “Un mare di libri”, con Renzo Caramaschi

Più informazioni su

MONTEROSSO – Giovedì 24 agosto alle ore 21,15 al Molo dei Pescatori di Monterosso si terrà la presentazione del libro di Renzo Caramaschi “Niente sponda di fiume” edito da Mursia. Intervengono Emanuele Moggia, sindaco del Comune di Monterosso e Maurizio Chierici, giornalista del Fatto Quotidiano. La serata rientra nella rassegna “Un mare di libri” organizzata dal Comune di Monterosso e dal Consorzio Turistico Cinque Terre con il sostegno del Parco Nazionale delle Cinque Terre e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale. Renzo Caramaschi, fotografo, dirigente amministrativo, politico, è attualmente sindaco della Città di Bolzano. Il sindaco-scrittore affronta con il romanzo “Niente sponda di fiume” un viaggio tra America e Europa, un libro che parla al cuore di tutti coloro che sono in cammino alla ricerca di un mondo migliore.

Così lo racconta l’autore: «Ret Marut ovvero Ben Traven? Trenta milioni di libri venduti, tradotto in più di quaranta lingue, un film tratto da un suo romanzo, vincitore del premio Oscar. Chi era costui? Sepolto nella più assurda indifferenza, cancellato nella sua grandezza. Nell’ultimo maso della valle di Racines un vecchio malgaro custodisce un foglio sbiadito dal tempo dove, a fatica, si legge un nome: Marut. A lasciarlo, nel 1922, è stato uno degli scrittori più misteriosi del Novecento, diventato famoso con lo pseudonimo Ben Traven».

A trovarlo, quasi un secolo dopo, è un uomo che cammina tra le montagne del Sud-Tirolo portandosi dietro ricordi e nostalgie del suo passato di giovane studente alla ricerca di risposte sulla vita. Toccherà a lui seguire le tracce di Traven, anarchico e sovversivo dai tanti nomi, la cui vita si è allungata dalla Germania a Cape Code e al Messico. Un itinerario che si snoda tra sponde dell’oceano e montagne di indicibile bellezza che conservano storie di stregoni eretici del passato, utopie perdute e ideali eterni di giustizia e libertà.

Durate la serata si parlerà anche del libro precedente di Caramaschi, “Un soffio di libertà” sempre dito da Mursia, ambientato sui sentieri dell’Alta Valle Aurina. Un plotone di soldati francesi porta in Tirolo le idee della rivoluzione e gli ordini del nuovo imperatore, Napoleone Bonaparte. Nel romanzo la storia si declina in un intreccio appassionante di amori, odi, religione, lotte e coraggio.

Più informazioni su