laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Le vie del Barocco

Più informazioni su

Venerdì 25 agosto, ore 21:30, Chiesa di S. Andrea.

LEVANTO – In occasione della XXVI edizione 2017, l’Amfiteatrof Music Festival unisce le forze con il Festival Internazionale di Musica da Camera “Le Vie del Barocco”, giunto alla sua XXIV edizione.

Nato nel 1994, il Festival “Le Vie del Barocco” è organizzato dall’Associazione Collegium Pro Musica, presieduta dal flautista di fama internazionale Stefano Bagliano (di cui è inoltre Direttore Artistico). Dedicato alla grande musica da camera, con una predilezione particolare per il repertorio barocco e classico, è l’evento estivo più importante a Genova nel campo della musica classica. Il Festival si svolge in sedi storiche e prestigiose del centro delle città di Genova, Savona e Chiavari e oggi si è consolidato quale evento concertistico che propone solisti e gruppi di livello internazionale provenienti da tutta Italia, dall’Europa e dagli Stati Uniti.

In sinergia con il Festival “Le Vie del Barocco”, l’Amfiteatrof Music Festival dedica venerdì 25 agosto, presso la Chiesa di S. Andrea di Levanto, un’intera serata all’opera di Alessandro Scarlatti, uno dei maggiori compositori barocchi e, in campo operistico, considerato uno dei fondatori della grande scuola musicale napoletana.

Nato a Palermo nel 1660, dopo aver debuttato con la sua prima opera a Roma e dopo un viaggio in diverse città in Italia, Scarlatti si stabilì a Napoli dove vi morì nel 1725.

Alessandro Scarlatti, padre del celebre clavicembalista Domenico, è uno dei compositori più prolifici mai esistiti: scrisse oltre 65 opere, fra cui “La Satira”, “Olimpia Vendicata”, “La Caduta de’ Decemviri”, “Il Trionfo dell’Onore”, “La Griselda”, come pure più di 35 oratori, parecchie messe e un centinaio di mottetti. Compose inoltre più di 600 cantate, essenzialmente per voce sola, soprano o contralto, e basso continuo. In esse operò numerosi procedimenti armonici i quali risultarono rivoluzionari e complessi per l’epoca.

Scarlatti introdusse innumerevoli innovazioni in campo operistico, fra cui l’acquisizione nei melodrammi della forma tripartita (o scarlattiana), l’introduzione del recitativo accompagnato.

Più informazioni su