laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La grande scommessa del Carispezia si chiama Andrea Deinite

Lascierà la sua maglia numero 88 del CGC Viareggio per vestire la maglia numero 3 del Carispezia 2017/2018. Il numero 3 per Andrea è un numero speciale è il numero del suo grande amico Matteo Ricci, ex giocatore del CGC Viareggio, prematuramente scomparso. Arriva a Sarzana uno dei giocatori più talentuosi e tecnici della cantera del CGC Viareggio, uno degli ultimi prodotti del maestro Creso Bacherotti. “Andrea ha colpi straordinari – dichiara il Presidente Maurizio Corona – in molti mi dicono che è una scommessa, io sono certo che posso già passare all’incasso, Andrea a Sarzana giocherà una grandissima stagione”. Andrea Deinite arriva da l’ultima stagione dove è stato utilizzato con il contagocce, ora riparte da Sarzana e da Francesco Dolce, elemento fondamentale nella sua scelta di vestire la maglia rossonera. “Ho scelto Sarzana perché la reputo una società seria, dove il presidente vive hockey 24 ore su 24 e credo sia l’ambiente giusto per giocare ad hockey”. (ha dichiarato Andrea Deinite ritratto nella foto con la maglia del Valdagno al Vecchio Mercato).

SARZANA – Lascierà la sua maglia numero 88 del CGC Viareggio per vestire la maglia numero 3 del Carispezia 2017/2018. Il numero 3 per Andrea è un numero speciale è il numero del suo grande amico Matteo Ricci, ex giocatore del CGC Viareggio, prematuramente scomparso. Arriva a Sarzana uno dei giocatori più talentuosi e tecnici della cantera del CGC Viareggio, uno degli ultimi prodotti del maestro Creso Bacherotti. “Andrea ha colpi straordinari – dichiara il Presidente Maurizio Corona – in molti mi dicono che è una scommessa, io sono certo che posso già passare all’incasso, Andrea a Sarzana giocherà una grandissima stagione”. Parlando della società C.G.C. Viareggio il Presidente Corona ha solo parole di ringraziamento “Voglio ringraziare la società CGC Viareggio e in primis il suo Presidente Alessandro Palagi per la disponibilità nel concederci il prestito di Andrea senza nessuna contropartita economica, ma sono altresì convinto che questa esperienza a Sarzana riconsegnerà alla società Viareggina un atleta rigenerato, hockeysticamente e motivato psicologicamente”. “Andrea Deinite – continua il presidente Corona – “non è un obiettivo secondario di mercato come qualcuno vuole far credere, Andrea ha qualità da vendere per regalare entusiasmo al nostro pubblico, la trattativa è stata subito messa in discesa dal fatto che Andrea voleva Sarzana per cancellare un anno dove non aveva avuto molto spazio e noi volevamo lui perché sapevamo che aveva tutte le carte in regola per non far rimpiangere chi aveva lasciato la nostra maglia . Il valore dell’atleta e l’esperienza di Andrea Deinite non si discutono ma ciò che più conta è che  il “ragazzo” che personalmente conosco fin da bambino mi ha sempre destato un’ottima impressione soprattutto come uomo e questo  per la nostra società è sicuramente di fondamentale importanza. Sono certo – continua Corona – che Andrea diventerà presto un beniamino dei nostri tifosi. Con Xavi Rubio e Andrea Deinite il nostro mercato di fatto si può dire concluso anche se guarderemo con attenzione il Mondiale Under 20 e continueremo a valutare un giovane Argentino convocato nella nazionale senior nel premondiale. Ora è tutto nelle mani di Francesco Dolce conclude così Corona”.

Andrea Deinite nasce hockeysticamente nella squadra del CGC Viareggio, uno degli ultimi prodotti del maestro Creso Bacherotti. Il curriculum di Andrea Deinite parla da solo: Nel settore giovanile bianconero è Campione d’Italia Under 17 nel 2003 e nello stesso anno vince anche la Coppa Italia Under 20, trionfa in quattro Trofei delle Regioni con la maglia della Toscana. Veste la maglia della Nazionale Italiana nel Campionato Europeo di Viareggio Under 17 del 2004, conquistando la medaglia di bronzo. A soli 16 anni esordisce in prima squadra del CGC, nella stagione 2010- 2011 è partecipe alla vincita della Coppa Italia e dell’unico scudetto della storia del CGC Viareggio. Nella stagione 2011-2012 si trasferisce alla AS Viareggio, il primo anno sfiora la promozione in serie A1, cosa riuscita nella stagione successiva. Rimane alla AS Viareggio nella stagione successiva in serie A1. Nella stagione 2014-2015 rientra al CGC Viareggio giocando buoni campionati sotto la guida di Alessandro Bertolucci.

Queste le sue prime parole da giocatore rossonero:

Perchè hai scelto il CARISPEZIA HOCKEY SARZANA ?

Ho scelto Sarzana perché la reputo una società seria, dove il presidente vive hockey 24 ore su 24 e credo sia l’ ambiente giusto per giocare ad hockey.

Cosa ne pensa della squadra ?

Conosco ogni singolo elemento della squadra, con tanti ho gia giocato insieme: Simone Corona, Francesco Dolce, Xavi Rubio, inoltre parecchi giocatori sono nativi di Sarzana e questo credo sia un motivo in più per far bene ed aiutar loro a fare bene  nella loro città.

Come consideri Xavi Rubio tuo compagno di squadra anche in questa stagione a Sarzana ?

Xavi Rubio lo considero un ottimo giocatore, difficilmente in pista si tira indietro e per questo credo che a Sarzana diventerà un beniamino sin dall’ inizio. Personalmente appena arrivato a Viareggio ho subito legato con lui e sono contento della sua scelta di Sarzana.

Dove può arrivare questo Sarzana?

Sarzana l’ anno scorso ha fatto una stagione indimenticabile per i propri tifosi, quest’ anno sono sicuro che tutta la rosa ce la metterà tutta per ripetersi e per far divertire i

Cosa vuoi dire ai tifosi Sarzanesi e cosa prometti a loro?

Ai tifosi di Sarzana voglio invitarli a riempire il vecchio mercato promettendo che i giocatori, io per primo usciranno sempre dal campo avendo dato il 100%. Forza Sarzana