laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

In aumento arrivi (+5,1%) e presenze (+2,4%) nei primi 7 mesi dell’anno. La Spezia “regina” dell’estate

GENOVA – Anche con il mese di luglio viene confermata l’ottima stagione turistica della Liguria, sia per quanto riguarda gli arrivi che le presenze: nei primi 7 mesi i turisti hanno superato 2 milioni e 860mila unità (+5,1%) e le giornate di presenza sono state 8 milioni e 821mila (+2,4%).

“I dati – commenta l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino – dicono che la strada intrapresa da Regione Liguria è quella giusta con una crescita delle presenze sia italiane sia straniere rispetto ai già positivi risultati della scorsa stagione estiva. La nuova programmazione fino al 2020 approvata prima dell’estate, i fondi strutturali stanziati per migliorare la qualità delle strutture ricettive ed il patto per il turismo con i Comuni sono gli strumenti necessari per consolidare i risultati e guardare al futuro con sempre maggior ottimismo”.

Dall’analisi della provenienza dei turisti si rileva che la componente nazionale ha registrato un netto recupero, con un aumento del 7,0% per quanto riguarda gli arrivi e del 3,0% le presenze; confermata sostanzialmente la clientela straniera, che numericamente è cresciuta del 2,6% mentre le giornate di presenza dell’1,5%.

Le strutture alberghiere hanno registrato un aumento degli arrivi pari al 3,3% e delle presenze pari allo 0,6%, mentre le strutture extralberghiere hanno raggiunto +10,1% negli arrivi e +6,2% nelle presenze.

“Un’ottima estate per la Liguria – aggiunge il Responsabile di Unioncamere Liguria Giorgio Marziano – confermata anche dai dati di luglio: sono tornati i francesi che si riprendono il loro tradizionale secondo posto nella classifica degli stranieri, e stiamo assistendo ad una fidelizzazione da parte dei russi, in continua crescita”.

La Germania con 704mila presenze si conferma al primo posto, con una crescita delle presenze pari al 4,3%; segue la Francia che recupera la 2° posizione (+6,6%), la Svizzera (+3,0%) e gli Stati Uniti (+4,5%). Continua l’espansione del mercato russo che cresce del 21,2%.

Sul fronte nazionale la Lombardia svetta tra le regioni con quasi 607mila arrivi (+9,2%) e oltre 2milioni e 231mila presenze (+4,0%), seguita dal Piemonte (+8,0% gli arrivi, +4,2% le presenze).

Variazioni positive a giugno in tutte e quattro le province, sia per quanto riguarda gli arrivi che le presenze: Genova ha registrato un aumento del 4,9% negli arrivi (+6,8% gli italiani, +2,9% gli stranieri) e dell’1,2% nelle presenze (+2,2% gli italiani, invariati gli stranieri), Imperia +5,0% negli arrivi (+7,3% gli italiani, +2,3% gli stranieri) e +3,0% nelle presenze (+5,0% gli italiani, +0,1% gli stranieri), Savona +3,7% negli arrivi (5,6% gli italiani, -1,3% gli stranieri) e +0,6% nelle presenze (+0,4% gli italiani, +1,0% gli stranieri) e infine la Spezia +7,6% negli arrivi (+11,3% gli italiani, +5,3% gli stranieri) e +8,4% nelle presenze (+14,1% gli italiani, +5,1% gli stranieri).