laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

SPEZIA – CARPI 0 – 1 | Spezia sconfitto di misura col Carpi. Il pari sarebbe stato più giusto

Più informazioni su

E continua la cabala negativa per gli aquilotti: gli emiliani non perdono al Picco da 25 anni. Decide Mbakogu.

SPEZIA: Di Gennaro, Lopez, Giani, Juande (60′ Giorgi), Forte (79′ Okereke), Terzi, Acampora (71′ Marilungo), De Col, Vignali, Granoche. (1 Bassi, 4 Capelli, 6 Ceccaroni, 7 Bolzoni, 11 Soleri, 13 Augello, 14 Giorgi, 15 Corbo, 18 Okereke, 25 Maggiore, 26 Mastinu, 39 Marilungo). All.: Fabio Gallo.

CARPI: Colombi, Sabbione, Verna, Mbakogu, Poli, Ligi, Manconi (70′ Yamga)’
Bittante, Saric, Jelenic, Hraiech (55′ Mbaye). (1 Serraiocco, 2 Vitturini, 3 Capela, 6 Romano, 8 Giorico, 9  Malcore, 15 Yamaha, 18 Carletti, 19 Pasciuti, 23 Brosco, 24 Mbaye, 25 Pachonik). All.: Nicola Antonio Calabro.

ARBITRO: Baroni di Firenze (assistenti Rocca e Pagnotta).
MARCATORE: 20′ Mbakogu.
NOTE: ammoniti Hraiech, Juande, Giani, Bittante, Mbakogu. Spettatori paganti 1.620 per un incasso di 15.196 euro (4.200 gli abbonati). Angoli 5 a 1 per lo Spezia. Recupero: 2′ pt; 5′ st.

LA SPEZIA – Il Carpi sbanca il Picco con un 1 a 0 immeritato e continua così la cabala che vede la squadra emiliana mai sconfitta al Picco da ben 25 anni. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto per quello che si è visto in campo. Numerose le occasioni avute dagli aquilotti ma che non sono state concretizzate un po’ per imprecisione, un po’ per sfortuna. E così la classifica piange: dopo due partite, la squadra e’ a secco di punti.   Prima opportunità al 8′ quando Forte imbecca Granoche il cui tiro e’ deviato da Colombi, subito dopo ancora Forte serve Granoche con palla deviata in angolo: sugli sviluppi Vignali calcia forte ma la palla sorvola la traversa. Al 13′ incidente di gioco per il neo aquilotto Lopez m l’uruguaiano si riprende. Prima azione ospite al 17′ quando Saric serve al centro area  Mbakogu . E’ il preludio al gol che giunge al 20′: punizione di Jelenic concesso per atterramento di Hraiech da parte di Juande, ribatte Di Gennaro proprio sui  piedi di Mbakogu che insacca da pochi passi. Lo Spezia si getta in avanti con generosita’, guadagna un angolo ma senza esito.  Al 24′ Vignali si vede ribattuta la forte conclusione quasi a colpo sicuro dalla schiena di Ligi. Al primo dei due minuti di recupero,  ancora pericolo per gli aquilotti quando va in scena il duetto tra Saric e Manconi con tiro  a giro di quest’ultimo con la sfera che termina a lato. Ripresa. Al 51′ Acampora si procura un angolo, dai cui sviluppi di testa Granoche si vede respingere il gol del pareggio da un eccezionale Colombi. Che compie un miracolo. Al 55′ primo cambio per gli emiliani: Mbaye subentra a Hraiech. Al 61′  primo cambio anche per le aquile con l’esordio in maglia bianca di Luigi Giorgi al posto di Juande. Spezia generoso sempre all’attacco e il mister Gallo per dare piu’ incisivita’ all’attacco inserisce Marilungo al posto di Acampora, schierando il 3-4-1-2.  Al 76′ pericolo per lo Spezia quando la forte conclusione di Verona viene deviata in angolo da De Col. Al 79′ terzo e ultimo cambio per le Aquile con l’innesco di Okereke al posto di Forte. Arrembaggio finale dello Spezia che va vicino al gol in due occasioni: al 82′ sulla respinta di Colombi sul tiro potente di Granoche, Okereke manca il colpo vincente. Un minuto più tardi su assist di Marilungo, prima Okereke e poi Granoche  si vedono respingere le conclusioni da un super Colombi. Al 88′ terzo cambio anche per il Carpi con Brosco che rileva Yamga. Subito dopo ci prova Okereke ma la conclusione è centrale.  Cinque minuti di recupero con lo Spezia all’arrembaggio ma il punteggio non cambia piu’.

Gian Paolo Battini

Più informazioni su