laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Petizione per riaprire il reparto di maternità a Sarzana

SARZANA – La petizione per riaprire il reparto di maternità a Sarzana sta ottenendo un consenso che supera ogni più rosea aspettativa. Considerando la raccolta on line e quella cartacea abbiamo raccolto in poco più di un giorno oltre 1000 firme e continuiamo a ricevere richieste di informazioni su come e dove aderire : cartina tornasole che ci fa capire quanto l’argomento sia sentito e quanto sia necessario non fermarsi alla sola raccolta di firme ma occorra formulare, come era già nostra intenzione, una proposta concreta di realizzazione del progetto

Oltre a donne che rivendicano il diritto di poter partorire in una struttura adeguata, molte lavoratrici e molti lavoratori della sanità ci hanno contattato e stanno sostenendo la nostra battaglia facendola anche loro e ci stanno informando di situazioni di opportunità perse di potenzialità da sfruttare che di certo stanno arricchendo il progetto che stiamo preparando.

Le petizioni servono a questo : a stimolare e coinvolgere una popolazione una cittadinanza che non deve essere dormiente ma stimolo attivo per il raggiungimento di obiettivi ma allo stesso tempo deve esserci chi ascolta e traduce in proposte e fatti concreti.

I dati che abbiamo analizzato finora e che ci continuano ad arrivare ci parlano di una diminuzione dei parti dal 2009 e di conseguenza uno spostamento verso altre Regioni (principalmente toscana) di una percentuale che oscilla tra il 30-40% con tendenza all’ aumento al passare degli anni . Non abbiamo ancora i dati del 2016 e della prima metà 2017 quindi è presumibile che le percentuali indicate siano addirittura sottostimate rispetto alla situazione reale.

Già solo il calcolo meramente economico ci da la misura di quanto sia stato un errore chiudere il reparto di maternità a Sarzana : quanto costa alla Regione e di conseguenza alla collettività questo continuo esodo? Quanto sarebbe utile invece investire e incentivare le donne a restare in regione se non offrire un’opportunità a quelle fuori regione fornendo un’eccellenza nel settore così come era prima del 2010?
La sanità non deve essere solo calcolo economico e difatti non è la sola moticazione della nostra proposta
Le condizioni del reparto di maternità a Spezia in cui è costretto a lavorare il personale, e sono costrette a partorire le donne non è accettabile. Come ci scrive una nostra firmataria il parto deve essere vissuto non come una malattia ma come un momento di gioia in sicurezza rispetto e dignità per la donna e per il bambino

Il San Bartolomeo è secondo noi la struttura più adeguata sulla quale puntare per far tornare il reparto di maternità fiore all’occhiello per l’ASL5 , da un punto di vista logistico , territoriale e strutturale senza contare le tempistiche di realizzazione.
In concerto con realtà del settore stiamo predisponendo un progetto su cui si baserà la nostra richiesta concreta che terrà conto dei benefici sociali ed economici nel breve e nel lungo periodo.
SarzanaPerSarzana si basa sulla trasparenza e sulla partecipazione pertanto rimaniamo a disposizione del singolo cittadino così come di realtà collettive per confrontarsi su dubbi , consigli perplessità o per condividere proposte idee o informazioni
Sabato ci troverete a Sarzana in Piazza Matteotti per raccogliere firme e fornire qualunque informazione in merito

Sarzana Per Sarzana
www.sarzanapersarzana.it
https://www.facebook.com/ sarzanaxsarzana/