laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Pierino, il lupo e altri animali

LA SPEZIA – Domenica 10 Settembre 2017 alle ore 21.00 in Piazza Brin alla Spezia, si svolgerà il concerto PIERINO E IL LUPO di Sergej Prokof’ev, uno dei capolavori della letteratura musicale del novecento.

Il concerto organizzato dal Circolo culturale “G. Fantoni Lunigiana” vede tra gli interpreti l’ Ensemble Hemingway e Roberto Alinghieri.

L’ingresso è gratuito e in caso di maltempo sarà spostato al centro Dialma Ruggero.

Il concerto rientra nelle manifestazioni organizzare dall’Amministrazione Comunale per l’estate nei quartieri.

PIERINO, IL LUPO e altri ANIMALI

Roberto Alinghieri – Ensemble Hemingway

Musica di Sergej Prokofiev, C. Saint Saens, D. Tiomkin e altri

Testi di S. Prokofiev, C. Andersen, E. Hemingway e altri

Roberto Alinghieri: Attore

Ensemble Hemingway:

Giuseppe Bruno Pianoforte e Direzione

Bruno Fiorentini Flauto

Sax alto Valentina Renesto – Sax baritono Francesca Simonelli

Valerio Giannarelli Violino – Danilo Grandi Contrabbasso

Pierino e il lupo, di Sergej Prokof’ev, è uno dei capolavori della letteratura musicale novecentesca, una metafora del bisogno di crescere e affrontare il mondo per trovare il proprio posto nella vita: non da soli, ma con l’aiuto degli amici, della famiglia e perché no, con un pizzico di fortuna. Una favola musicale, qui presentata, in una versione per 6 strumenti e voce recitante.

Il programma è completato dalla fiaba Il leone buono, un piccolo capolavoro del genio di Ernest Hemingway e da altri racconti, accompagnati dalle musiche del Carnevale degli animali di Camille Saint Saens.

Roberto Alinghieri – Attore, Autore, Regista, ex Presidente Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia ed attuale Membro del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Carispezia. Si diploma presso la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova nel 1985. E’ attore, autore e regista. Il suo testo Pinocchio di Bergerac ha vinto la Rassegna Nazionale Teatro di Parola. Il suo monologo Mille, interpretato da Gianpiero Bianchi, ha vinto la Rassegna Attori in cerca d’Autore 1997 diretta da Ennio Coltorti. Nel 2011 ha girato lo spot vincitore per una campagna pubblicitaria di Poste Mobile. E’ autore o coautore di tutti gli spettacoli teatrali e televisivi del cabarettista Stefano Nosei e di tutte le sue apparizioni televisive (Maurizio Costanzo Show, Zelig, Zelig off e moltissimi altri). E’ uno degli autori del programma televisivo Facciamo cabaret e della sit-com Casa Baldini e Simoni. Con Alessandra Serra ha tradotto e adattato per il teatro italiano il testo One fine day di Lumborg, da lui stesso interpretato. Ha collaborato a lungo con la rivista Comix ed ha pubblicato numerosi libri tra cui: Prevenzione fatale, Guaraldi editore, Turista per caos, Panini editore, La puliche Biancorì, edizioni Grandir, Francia. Vincitore  Premio Persefone, riservato a personalità del mondo artistico (attori, attrici, registi, autori, scenografi, costumisti…) che si sono particolarmente distinti negli spettacoli trasmessi da Rai Due Palcoscenico e Mediaset Premium nella stagione 2007-2008. “Premio Miglior attore coprotagonista” per lo spettacolo “Le nozze di Figaro”. Stagione 2013/2014 La Bisbetica domata, regia Andrej Konchalovskij;  Stagione 2012/2013: Edipo Tiranno, Regia Marco Sciaccaluga Stagione 2011/2012: Benedictus di Motti Lerner (come regista) 2009/2010 Ritorno a casa di H.Pinter (Ruolo Sam, T.S.G. regia Sciaccaluga) 2008/2009: L’anima buona del Sezuan di B.Brecht (Ruolo Barbiere e Primo Dio, Teatro Stabile di Genova, con Mariangela Melato, regia Bruni-De Capitani)  2006/2007 e 2007/2008:  Le nozze di Figaro di Baumarchais (ruolo del conte, compagnia Lavia-Solenghi, regia Tarasco) 2002: Madre Courage e i suoi figli di Brecht (Sciaccaluga) – 2001: L’ispettore generale di Gogol’ (regia Matthias Langhoff) 1999: Amadeus di Shaffer (regia Roman Polanski).

Ensemble Hemingway – L’idea di formare un Ensemble Hemingway contiene un sogno e una prospettiva: portare sulle scene tutta l’opera del grande Ernest e tutte le musiche che nel tempo si siano ispirate a riferimenti letterari. Per ora l’Ensemble è un “gruppo aperto” formato da un attore e sei musicisti. I musicisti derivano da formazioni già note a livello nazionale ed internazionale: l’Ensemble Hyperion (con 3 musicisti) e l’Exclusive Saxophone Quartet (con 2 elementi). I musicisti sono diretti dal maestro Giuseppe Bruno che (assieme a Bruno Fiorentini) si occupa del lavoro di trascrizione ed adattamento delle opere.

Giuseppe Bruno si è diplomato a pieni voti in Pianoforte, Composizione e Direzione d’orchestra con i Maestri Specchi, Zangelmi e Taverna; si è perfezionato con Paolo Bordoni per il pianoforte e Leopold Hager per la Direzione d’orchestra e ha frequentato un seminario di Composizione all’ IRCAM di Parigi. Ha tenuto il suo primo recital all’età di 17 anni, cui è seguita un’ininterrotta attività solistica e cameristica. In possesso di un ricco repertorio di composizioni per pianoforte e orchestra, ha suonato con importanti complessi in Italia, USA, Grecia, Ucraina, Polonia, Romania e Germania. Dal 1987 al 1992 ha preso parte al Festival dei Due Mondi di Spoleto e al Festival di Charleston (USA). E’ stato premiato al Concorso Internazionale di Pianoforte “Roma 1991”, ed al Concorso “Viotti” di Vercelli con il violinista Alberto Bologni. Ha registrato per Sheva, Nuova Fonit Cetra, Ars Publica, Diapason, Tactus, Ars Musici, SAM; ha inoltre effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI, la Radio Suisse Romande, la Radio della Svizzera Italiana e il WDR di Köln. Ha collaborato con numerosissimi direttori, strumentisti e cantanti, con l’attrice Milena Vukotič e con l’Ottetto Filarmonico di Berlino; con il pianista Paolo Valcepina ha tenuto due tournées in Cina. Attivo anche come direttore d’orchestra, ha realizzato numerose produzioni sinfoniche e operistiche, tra cui si ricordano “Der Kaiser von Atlantis” di Ullmann, “Haensel e Gretel” di Humperdinck e la I Sinfonia di Bruckner diretta alla Filarmonica di Kiev. E’ autore di musiche di scena e dell’opera da camera “Tu saresti il Dottor Faust?”. Universal Edition di Vienna ha pubblicato la sua trascrizione di “Purgatorio” dalla X Sinfonia di Mahler. Insegna al Conservatorio della Spezia , di cui è stato direttore dal 2008 al 2014, ed è Gastprofessor della Rubinstein Akademie di Düsseldorf.