laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Partita l’esposizione di Aceves a Porto Lotti

LA SPEZIA – Grande partecipazione di pubblico in una serata carica di suggestioni a Porto Lotti sabato per il vernissage della mostra “Sculture” di Gustavo Aceves nell’area dell’esclusivo approdo turistico. C’era tutta la città che conta, c’erano tanti appassionati d’arte e operatori del settore che hanno raccolto l’invito della proprietà del porto e della galleria “Forte Arte” di Forte dei Marmi di Patrizia Grigolini che hanno organizzato l’evento patrocinato dall’amministrazione comunale. E’ statolo stesso scultore messicano a spiegare agli intervenuti il significato delle opere esposte nell’area della banchina e immediatamente a ridosso della club house. A fare gli onori di casa, oltre a Patrizia Grigolini e Irina Kalinina di “Forte Arte”, anche Mauro Cantini responsabile delle relazioni esterne di Porto Lotti. A fare da filo conduttore al percorso artistico un red carpet

8

perché anche la mostra “Sculture” si inserisce nell’iniziativa di promozione turistica e territoriale della Liguria voluta dal governatore Giovanni Toti e che ha come elemento distintivo il tappeto rosso. Al vernissage ha partecipato la giunta della Spezia quasi al completo a partire dal sindaco Pierluigi Peracchini, dall’assessore al turismo e alla cultura Paolo Asti e molti altri amministratori. Tutti hanno avuto parole entusiaste per l’iniziativa che valorizza l’offerta culturale spezzina.

10

Presenti anche il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri che non ha voluto mancare all’appuntamento nella sua città, arrivando direttamente da Potenza e il console di Francia alla Spezia Pierre Alexandre Popoff. Presente anche il popolare scrittore e giornalista Paolo Brosio legato da una grande amicizia con Patrizia Grigolini e molto affezionato alla Spezia dove ha lavorato e vissuto. In un tramonto suggestivo che ha battuto anche la minaccia di pioggia le opere di Gustavo Aceves hanno illuminato l’intero Golfo della Spezia.

9

E’ stata ancora una volta sottolineata la lungimiranza dello scultore e pittore messicano che con il suo progetto “Lapidarium” nato nel 2008 ha precorso molto in anticipo i temi del dramma dell’immigrazione dei popoli, una diaspora rappresentata dai cavalli in bronzo realizzati in pezzi unici dallo stesso autore alcuni dei quali fanno bella mostra anche a porto Lotti. L’esposizione rimarrà nella città ligure almeno fino a tutto ottobre. La location spezzina si inserisce nel calendario di “Lapidarium” che dopo aver toccato Pietrasanta, Berlino e Roma ora farà tappa al Partenone di Atene, a Parigi e New York.