laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Cooperazione Transfrontaliera, a Genova il V Comitato di Sorveglianza Interreg Marittimo Italia Francia 2014-2020

Assessore Rixi: “Prossimo Bando da oltre 42 milioni di euro per portare anche in Liguria progetti su lavoro, sicurezza in mare, tutela ambientale e antincendio boschivo”. 

GENOVA – “Aver ospitato oggi i componenti delle Regioni partner e del comitato di sorveglianza del programma è stata una buona occasione per fare conoscere le bellezze di Genova, i tesori del nostro patrimonio storico-architettonico dei Rolli oltre che, ovviamente, fare il punto sul prossimo bando dell’Interre Marittimo”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo economico e alla Cooperazione territoriale Edoardo Rixi, che oggi ha aperto i lavori del V Comitato di sorveglianza del programma transfrontaliero Interreg Marittimo Italia Francia 2014-2020, organizzato da Regione Liguria in collaborazione con la Camera di Commercio di Genova, che ha ospitato l’evento nella propria sede storica di via Garibaldi. “Il prossimo bando del programma – spiega l’assessore Rixi – sarà aperto nella prima settimana di aprile e avrà una dotazione finanziaria di oltre 42,2 milioni di euro. I progetti, su cui la Liguria insieme alle altre Regioni lavorerà in questi mesi, riguarderanno la blue e green economy, la sicurezza in mare, la tutela ambientale, la prevenzione degli incendi boschivi, la mobilità transfrontaliera dei lavoratori e degli studenti, la valorizzazione del patrimonio naturale. Tutti ambiti su cui la Liguria può e deve dire molto: l’obiettivo resta quello di intercettare il maggior numero di risorse possibili, proseguendo nel percorso virtuoso che abbiamo intrapreso in questi mesi come Regione, con concrete ricadute sul territorio, sulle nostre imprese e sui servizi ai cittadini”.

Domani, giovedì 16, a Palazzo Rosso, dalle 9 alle 16, si terrà l’evento annuale del Programma: dopo l’apertura dei lavori dell’assessore Rixi, verranno affrontati gli scenari futuri della cooperazione transfrontaliera e dei prossimi programmi del Marittimo. Sarà lanciato ufficialmente il percorso di capitalizzazione del Programma con la presentazione e l’insediamento dei diversi cluster tematici. I 70 progetti finora finanziati, e quelli che saranno finanziati con i prossimi bandi, saranno infatti suddivisi tra 6 poli tematici di intervento: creazione di reti transfrontaliere di servizi; promozione del turismo sostenibile; gestione dei rischi legati ai cambiamenti climatici; promozione della sostenibilità dei porti e della sicurezza in mare; conservazione, protezione e sviluppo del patrimonio naturale e culturale; promozione delle connessioni per ridurre le distanze.