laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Orientamenti: chiude con la notte dei talenti un’altra giornata da record. Il convegno sull’Industria 4.0

Più informazioni su

GENOVA – Venti centri multimediali realizzati su tutto il territorio ligure al servizio dei Comuni, dei cittadini e delle scuole per andare incontro alle esigenze di formazione 4.0 espresse dalle aziende. Verranno realizzati attraverso residui di fondi FESR per proseguire nell’opera di digitalizzazione della Giunta regionale, attraverso nuove postazioni multimediali. Lo ha comunicato oggi l’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo nel corso del convegno svoltosi a Orientamenti su “Tecnici e professioni del futuro alle prese con il 4.0” a cui hanno preso parte, tra gli altri, anche gli assessori all’Istruzione di Regione Lombardia (Valentina Aprea e Regione Toscana (Cristina Greco), insieme a Adriano Caponetto (HR Director di Oerlicon), Enrico Martinez (Direttore Sviluppo e innovazione di HP), Rita Melcarne (HR Manager di Ducati), Luca Luigi Manuelli (Chief Digital Officer di Ansaldo Energia), Giorgio Saletti (AD di Rina Academy), Carlo Alberto Avizzano (Professore Scuola Superiore Sant’Anna – Pisa).
“Il bando che tra breve vareremo – ha spiegato l’assessore Cavo – è fatto insieme all’assessore allo sviluppo economico Edoardo Rixi, mettendo a disposizione residui di fondi FESR, per andare incontro alle esigenze di digitalizzazione delle scuole e dei cittadini”. Digitalizzazione e nuove tecnologie come filo conduttore trasversale durante tutto l’arco della vita e prossimo fil rouge tra tutti i Saloni regionali della formazione per aumentare la professionalità di chi già lavora e rendere ancora di più gli studenti capaci di affrontare le sfide future. La seconda giornata di Orientamenti 2017 ha fatto ancora registrare numeri da record: alle 17 avevano varcato l’accesso 24.840 persone.

In mattinata si è tenuta la visita del presidente della Regione Giovanni Toti agli stand del Salone.

Tra gli altri appuntamenti della giornata, l’incontro “Donne, talenti, professioniste. Storie di vita per orientare”, per aiutare i giovani a scegliere il loro futuro, con i “capitani coraggiosi” Amalia Ercoli Finzi, professore emerito, consulente della NASA, “madre” della missione Rosetta, Patrizia Giallombardo, ct della Nazionale di nuoto sincronizzato, Simona Del Papa, responsabile talent acquisition, talent management, employer branding e diversity & inclusion per ABB in Italia, Spagna, Portogallo, Balcani, Grecia e Israele, Raffaella Ranise, scrittrice, esperta di diritto del lavoro. Un appuntamento in cui 4 donne eccezionali hanno raccontato a un pubblico folto e attento la loro storia, fatta di impegno, talento e sacrificio. “Mi sono laureata in ingegneria aeronautica- ha raccontato Amalia Ercoli Finzi – che all’epoca era il massimo nel campo ingegneristico, passare alla spazio è stato abbastanza naturale, essendo un argomento davvero affascinante. Con la missione Rosetta abbiamo dimostrato che l’Europa e l’Italia in particolare possono fare cose straordinarie, e che soltanto se si lavora tutti insieme si riesce a raggiungere l’obiettivo. Con l’impegno, le capacità e la fiducia in se stessi – ha chiuso la scienziata, rivolgendosi ai ragazzi – si riesce ad arrivare dove si vuole”.

Affollati gli incontri con i “Capitani coraggiosi”: Cristiano Rigon, presidente e CEO di Gnammo, Edoardo Garrone, presidente gruppo Erg, che ha parlato dell’importanza della formazione e della flessibilità, la capacità di adattarsi ad una evoluzione del lavoro che sarà sempre più veloce. “L’uso delle tecnologie – ha detto Garrone – nell’industria imporrà cambiamenti talmente veloci che sarà necessario adattarsi o si verrà travolti. Oggi noi lavoriamo tantissimo non tanto per cercare i talenti, ma per cercarli nelle persone”.

Ha chiuso la giornata la Notte dei talenti, condotta quest’anno dall’attore e conduttore televisivo Francesco Mandelli. Torna il maestro Mogol che accompagnerà i giovani vincitori del progetto “Sing & Song”. Con loro sul palco il tenore Ivan Ayos Rivas, Dante Mortet, artista e scultore che realizzerà il calco delle mani di Mogol, il comico Flavio Oreglio. Tra i premiati, gli atleti paralimpici Asia Giordano e Matteo Orsi, Michele Falcone che, grazie all’utilizzo dell’acqua di mare nel processo di cottura, si è aggiudicato il premio nazionale “In Food”, Francesco Grillo, studente dell’alberghiero che vincendo il concorso di scrittura “David Giovani”, ha partecipato come giurato alla mostra internazionale dell’arte cinematografica di Venezia.

Più informazioni su