laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Lubrano sul podio al “Poetry Slam” di Milano

Nella disfida poetica milanese il poeta spezzino del collettivo dei “Mitilanti” si classifica terzo.
Filippo Lubrano, romanziere e membro del collettivo di poeti dei “Mitilanti”, conquista un brillante terzo posto nel “poetry slam” milanese organizzato lo scorso week-end presso la “Santeria” di via Paladini 8.
Il Poetry slam è una gara che vede in competizione più poeti, che hanno 3 minuti di tempo per declamare una propria poesia, e vengono poi giudicati dal pubblico del locale.
Proprio i Mitilanti sono stati i primi ad importare questo concetto anche nella provincia spezzina, e talvolta continuano a partecipare ad alcune manifestazioni in giro per l’Italia (gli altri due Mitilanti Andrea Fabiani e Andrea Bonomi si sono classificati 2° e 5° nelle finali milanesi proprio qualche mese fa).
Lubrano si è classificato dietro due “enfants du pays”, Mario Andrea Frighi e Mauro Righi, che hanno allietato il pubblico con divertenti poesie-cabaret.
Il poeta spezzino ha proposto due poesie inedite, una delle quali figurerà anche nel suo spettacolo “Poesie per Aeroporti e Stazioni”, in cui duetterà con il talento musical Manuel Picciolo, in arte Mappo, martedì 28 alle 22 presso il “Pazza Idea” di Sarzana.
“Grossi Guai a Chinatown” e “Oggi no” sono state le due poesie che gli sono valse l’accesso alla finale, dove Lubrano ha recitato “Non tanto per lei”. “Amare lo sanno fare tutti, io vorrei un amore alla Fosbury” sono i primi versi di questo componimento che cita anche il Cern e Don De Lillo, in una forma di letteratura quanto mai contemporanea.