laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Antonella Questa presenta il nuovo libro “Questa sono io”

25 novembre, Opificio Calibratura Area Vaccari Ponzano Magra, ore 18.30.

SANTO STEFANO MAGRA – In occasione della “Giornata Internazionale contro la Violenza sulla donna” Antonella Questa sarà a Santo Stefano Magra per presentare il nuovo libro “Questa sono io”, due drammaturgie amare e di grande umorismo, Caracò editore.

Saranno presenti Paola Sisti, Sindaco del Comune di Santo Stefano Magra, e l’Assessore alle Politiche Sociali Nicla Messora

Il teatro di Antonella Questa è al centro del libro QUESTA SONO IO , edito da Caracò nella Collana “Teatri di Carta” diretta da Emanuele Tirelli, che sarà presentato sabato 25 novembre presso l’Opificio Calibratura in Area Vaccari a Ponzano Magra, dal giornalista Benedetto Marchese.

L’autrice, attrice e regista, conosciuta al grande pubblico per la sua lunga carriera teatrale, raccoglie nel volume il testo integrale degli spettacoli VECCHIA SARAI TU! e SVERGOGNATA, due commedie che raccontano l’animo, il corpo e la vita delle donne in due circostanze differenti, ma reali o potenziali, con un piglio umoristico e amaro.

I temi affrontati dalla Questa nei suoi testi, sono uno spunto utile per comprendere perché moltissime donne – e anche uomini – possano diventare un giorno vittime di violenza fisica. La dipendenza dallo sguardo altrui, l’essere o il sentirsi sminuiti per via di una certa età, sia a 25 che a 40 oppure ad 80 anni … l’autrice ci racconta situazioni quotidiane e comuni, chiedendosi anche dove trovare la forza mentale per contrastare certi stereotipi ed impedirci quindi di soccombere a un certo tipo di violenza.

Vincitore del Premio “Museo Cervi – Teatro per la Memoria” e del Premio Calandra come miglior spettacolo, regia e interpretazione, VECCHIA SARAI TU!, scritta insieme a Francesco Brandi, è il racconto di una donna di ottant’anni in ospizio contro la propria volontà. Una caduta, qualche giorno in ospedale, il figlio lontano, una nuora avida, la nipote che non ha mai tempo, quindi la soluzione migliore per tutti: la casa di riposo. Per tutti, ma non per lei, che invece vuole scappare, costi quel che costi. Un viaggio alla scoperta di come tre donne vivono la loro età e l’avanzare inesorabile del tempo. Si ride e ci si commuove, per poi riflettere su quanto la vecchiaia sia un vero e proprio dono e su quanto la vita possa essere bella e ricca anche nell’età matura.

Chicca è la protagonista di SVERGOGNATA, una donna per bene con una bella casa, un marito, due figli… una vita perfetta! Fino a quando una mattina scopre nel cellulare del marito messaggi e foto osé scambiati con decine di “svergognate”. Tra i consigli delle amiche e i giudizi della madre, Chicca è pronta a tutto pur di riconquistare lo sguardo del marito su di sé, ma un incontro inaspettato riuscirà a farle conquistare un nuovo sguardo su se stessa.

Una pièce dal ritmo incalzante in cui Antonella Questa dà voce e corpo ad otto personaggi, usando il linguaggio comico per parlare di argomenti delicati quali ipocrisia, sesso e corpo femminile, che spesso proprio le donne conoscono molto poco.

Il libro è disponibile nelle principali librerie italiane e si può acquistare anche online su www.ibs.it anche in formato ebook.

Antonella Questa è impegnata in una lunga tournée, iniziata lo scorso 4 novembre a Bergamo con un sold out per il nuovo spettacolo “Un sacchetto d’amore”, che proseguirà il 30 novembre a Castel Fiorentino e il 1 dicembre a Pomarance, e toccherà nel 2018 numerose città italiane da nord a sud.

Accanto alla presentazione del libro “Questa sono io” il Comune di Santo Stefano di Magra, per celebrare la “Giornata Internazionale contro la Violenza sulla donna”, ha organizzato anche l’esposizione della Collettiva d’Arte sul tema dal titolo “Donne per le donne”, a cura dell’Associazione Culturale “Terre del Sogno” (apertura dalle ore 15.00).
Le artiste che esporranno sono: Stefania Rabitti, Ombretta Marchi, Serena Stefani, Raffaella Delfino, Neddi Gianrossi, Isabella Cervia, Martina Lorenzi, Jennifer Arena, Claudia Domenichini, Annamaria Pastorini, Nadia Cenderello, Alessandra Albertini e Sonia Menghi.

 

Antonella Questa vive e lavora fra l’Italia e la Francia. E’ stata fra i protagonisti della Fattoria dei Comici di Serena Dandini (“Mmmh!” Rai2 e “B.R.A.” Rai3) e da sempre traduce e promuove per l’Italia la drammaturgia francese contemporanea. Per il teatro ha firmato gli spettacoli di impegno civile Il rapporto Lugano, Dora Pronobis, Stasera Ovulo (Premio Calandra 2009 come Miglior Spettacolo e Miglior Interprete), Vecchia sarai tu (Premio Museo Cervi 2012; Premio Calandra 2012 come Miglior spettacolo, interprete e regista), Svergognata e Un sacchetto d’amore.

Nel 2015 con Giuliana Musso e Marta Cuscunà crea il reading-spettacolo Wonder woman – donne denaro e superpoteri, nel quale le tre attrici affrontano il tema dell’indipendenza economica delle donne oggi in Italia. Per la stagione 2016/17 è anche la protagonista di Alpenstock, scritto da Remi de Vos – e da lei tradotto – una commedia crudele sulla paura dello straniero, in cui divide il palco con Ciro Masella e Fulvio Cauteruccio, per la regia di Angelo Savelli. Nel 2018, tra gli altri impegni, sarà impegnata a Roma e a Milano nella nuova commedia di Francesco Brandi Prestazione occasionale, in scena con Massimo Brizi, Federico Vanni e Corrado Giannetti.