laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Allerta Gialla per piogge diffuse e dalle 6 alle 19 di domani, sabato 25 novembre

Più informazioni su

In arrivo sulla Liguria una perturbazione atlantica che riporterà rovesci e temporali

La Protezione Civile Regionale ha diffuso l’ALLERTA METEO diramata da Arpal sulla base degli ultimi aggiornamenti meteo previsionali.

Queste le modalità di allertamento:

ALLERTA GIALLA PER IDROGEOLOGICA-IDRAULICA PER PIOGGE DIFFUSE E TEMPORALI SU ZONE B e D (bacini piccoli e medi) C ed E (tutti i bacini) dalle 6 alle 19 di domani, sabato 25 novembre

Criticità verde sulla zona A

Ricordiamo le zone di allertamento in cui è diviso il territorio regionale:

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

     Il dettaglio, comune per comune, è reperibile sul sito www.allertaliguria.gov.it dove sono riportate anche le norme di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile Nazionale, da adottare prima e durante gli eventi.

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

SITUAZIONE: è in arrivo da Ovest una perturbazione atlantica che provocherà il ritorno delle piogge sulla nostra regione. Le precipitazioni inizieranno, già nella notte, a Ponente e sui rilievi del Levante con possibile creazione di una linea di convergenza davanti al savonese in spostamento verso Est-Nord Est e con l’estensione, dunque, dei fenomeni. Date le precipitazioni a carattere temporalesco previste sono possibili risposte repentine dei corsi d’acqua nei bacini piccoli e medi, in corrispondenza degli scrosci più intensi. Non si escludono possibili innalzamenti dei livelli anche nei bacini grandi del Levante e relativo entroterra.

Ricordiamo che L’ALLERTA GIALLA PER TEMPORALI avvisa il sistema di protezione civile sulla possibilità di effetti al suolo analoghi a quanto previsto per lo scenario idrogeologico, ma con fenomeni caratterizzati da una maggiore intensità puntuale e rapidità di evoluzione, in conseguenza di temporali forti. Si possono verificare ulteriori effetti dovuti a possibili fulminazioni, grandinate, forti raffiche di vento. Sul sito www.arpal.gov.it/homepage/meteo.html è possibile trovare gli spot che sintetizzano, in 30 secondi, le diverse situazioni legate all’allerta meteo e, in particolare, all’allerta per temporali.

Di seguito il quadro previsionale per le prossime ore e per i prossimi giorni:

OGGI, VENERDI’ 24 NOVEMBRE: Un flusso umido meridionale favorisce possibili deboli precipitazioni sparse localmente a carattere di rovescio.

DOMANI, SABATO 25 NOVEMBRE: Il transito di una perturbazione atlantica da Ponente verso Levante porta piogge diffuse fin dalle prime ore della notte con intensità moderate su BCDE e cumulate significative su BD, elevate su CE; i fenomeni possono assumere carattere temporalesco con alta probabilità su BCDE, bassa su A. Esaurimento dei fenomeni in serata. Venti forti dai quadranti meridionali, localmente di burrasca sui rilievi; brusco ingresso di venti settentrionali in serata con raffiche fino a 70/80 km/h. Mare in aumento fino a localmente agitato in serata. 

DOPODOMANI, DOMENICA 26 NOVEMBRE: Fin dalle prime ore della notte venti intensi e rafficati da nord, nordovest su tutta la regione con intensità forti su A e di burrasca su BCDE con raffiche fino a 80/90 km/h su rilievi e capi esposti; venti in calo dalla tarda mattinata fino a ovunque moderati in serata. Mare molto mosso lungo la costa di AB, localmente agitato lungo la costa di C, in calo dal pomeriggio.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPAL_rischiome)

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

In allegato: la mappa con le zone di allertamento (la cartina indica il massimo grado di allertamento previsto per la zona indicata), la tabella oraria che evidenzia la scansione dell’allerta e l’immagine del satellite sul Mediterraneo alle ore 11.45.

Più informazioni su