laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Super Lunezia travolge la (ex) quarta in classifica

Più informazioni su

LUNEZIA VOLLEY – GRAMSCI POOL 3 – 0

SET: 25-23 in 28 minuti / 25-19 in 27 / 25-19 in 24.

LUNEZIA VOLLEY: Brizzi 1, Scandella 15, Giovanelli 3, Mendoza 5, Buccelli 1, Marku 2, Tomaino 8, Gorgoglione 11, Leonardi libero; n.e. Maccioni, Lupi, Santagostino, Bernardini. All. Pascucci; vice Giannini.

GRAMSCI POOL REGGIO EMILIA: Sghedoni 3, Canossini 0, Chiapatti 1, De Kunovich 7, Gaiuffi 6, Righelli 9, D’ Ercole 2, Mascherini 10, Chiavatti libero; n.e. Ronzoni e Torelli. All. Caffagni; vice Verdi.

ARBITRI: Ferraro e Biniaszewski.

Il miglior Lunezia Volley finora visto in questo campionato rifila un 3-0 a una Gramsci Pool Re presentatasi, al Palabologna Sarzanese, da quarta in classifica nel Girone E della Serie B2 pallavolistica femminile nazionale (come adesso invece non è più).

Tutto funziona a meraviglia fra le “lunensi”, da una Brizzi che non fa rimpiangere la Ruffini a una Gorgoglione in gran forma, passando da una Scandella che non sbaglia una partita; ma la mossa vincente è con ogni probabilità quella che coach Alfonso Pascucci azzecca dopo pochi minuti, quando capisce che questa è la serata delle Tomaino e decide di puntare su di lei, a costo di far uscire niente meno che capitan Marku. La cronaca…

Biancoblu in campo con la Brizzi ad alzare e la Scandella opposto, la Giovanelli e la Mendoza al centro con la Leonardi libero, di banda la Gorgoglione e appunto la Marku: che presto però esce a favore della Tomaino.

Le emiliane rispondono con capitan Sghedoni un paio di volte rilevata dalla Canossini al palleggio e la Chiapatti in alternanza con la De Kunovich in diagonale, la Gaiuffi e la Righelli centrali con la Chiavatti libero, all’ala la D’ Ercole e la Mascherini.

Avvio equilibrato sino al 7-7, quindi scatto delle ospiti che arrivano a condurre per 14-19, ma a quel punto quattro “muri” consecutivi della Mendoza consentono il 18-19. Time-out chiesto dalle reggiane sennonché, al rientro, una palla fuori porta al 19-19 e successivamente esplode nel finale una Gorgoglione che non a caso realizza il punto del 25-23. A proposito il “muro” a funzionato fra le “lunensi” come non mai.

Padrone di casa poi subito in vantaggio nel secondo set, “ritorno” delle avversarie che conducono di un punto nella parte centrale della frazione, ma le locali si ricompattano e intraprendono un “rush” che le porta a imporsi per 25-19.

A quel punto la Grassi Pool appare domata, poiché nel terzo set il Lunezia è sempre in avanti, c’è tempo e modo perché nel finale si concedano un punto pure la Brizzi e alla seconda apparizione nel match la centrale Buccelli. Ecco così il 25-19 “bis” che fa 3-0.

Più informazioni su