laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Insediamento dell’organo di indirizzo e controllo del Sito Unesco: apprezzamenti per il P.U.C. intercomunale

Più informazioni su

Moggia rilancia il tema della gestione dei flussi turistici nelle Cinque Terre.

MONTEROSSO – Si è svolta ieri mattina, mercoledì 29 novembre, a Genova, presso il Segretariato Regionale per la Liguria del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la prima riunione di insediamento del Comitato di Coordinamento del Sito Unesco Porto Venere, Cinque Terre e Isole.

La presidenza del Comitato è stata assegnata alla Regione Liguria; il Comitato risulta composto dal Segretario Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dal Presidente del Parco delle Cinque Terre, dal Sindaco di Porto Venere in qualità di legale rappresentante del Parco Naturale Regionale di Porto Venere, da tutti i Sindaci dei Comuni il cui territorio è compreso nel Sito Unesco e da un rappresentante dei Comuni della zona tampone.

La riunione è stata anche occasione per il Sindaco di Monterosso al Mare, Emanuele Moggia, di rilanciare il tema relativo alla gestione dei flussi turistici, questione già sottoposta, lo scorso maggio, durante l’incontro a Roma al sottosegretario del MiBACT, Ilaria Borletti Buitoni, in cui Moggia ha presentato all’onorevole un progetto di programmazione per una migliore organizzazione del turismo nelle Cinque Terre.

Il primo cittadino ha così ribadito ai rappresentanti del Ministero e della Regione Liguria la necessità di un avviare un Piano nazionale per le Cinque Terre che abbia come obiettivo quello di consentire ai cinque borghi di ritornare a essere se stessi, per salvaguardarne identità, bellezze e tipicità, non soccombendo sotto il peso dei circa tre milioni di turisti che anche la stagione 2017 ha fatto registrare.

Il sindaco di Monterosso ha, infine, illustrato lo stato di attuazione dell’intesa istituzionale tra i tre Comuni delle 5 Terre che ha portato alla sottoscrizione della convenzione per la formazione del Piano Urbanistico Intercomunale, primo esempio in Liguria di strumento urbanistico unico per tre amministrazioni comunali.

La rappresentante del Ministero, Luisa Montevecchi, dirigente dell’Ufficio UNESCO ha espresso il suo compiacimento per l’esito del progetto “l’iniziativa si muove nella direzione delle cosiddette buone pratiche di gestione da sempre auspicate dall’UNESCO”.

Ad esprimere apprezzamento è anche Emanuele Moggia che conclude “Ringrazio i tecnici comunali che hanno lavorato con impegno e dedizione alla realizzazione del P.U.C. intercomunale e ringrazio i miei colleghi, i Sindaci di Riomaggiore e Vernazza per il traguardo ottenuto a dimostrazione che attraverso un una stretta collaborazione si ottengono ottimi risultati”.

Più informazioni su