laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Detrazione del 36% per chi si prende cura del verde: in Liguria oltre 800 imprese interessate

Più informazioni su

Il provvedimento è contenuto nel disegno di Legge di bilancio all’esame del Parlamento. Interessa oltre 800 imprese liguri, di cui quasi 700 artigiane.

Grasso (Confartigianato): «Novità positiva per il settore della manutenzione del paesaggio che riceve un’importante spinta per la propria crescita».

GENOVA – Sono 824 le imprese liguri del settore cura e manutenzione del paesaggio interessate da una delle novità contenute nel disegno di Legge di bilancio all’esame del Parlamento in queste settimane: si tratta della detrazione del 36% dall’imposta sul reddito di persone fisiche per le spese sostenute nel 2018 per opere di sistemazione a verde e di realizzazione di coperture di giardini pensili. Tra queste sono comprese le spese di progettazione e manutenzione.

Secondo i dati dell’ultima analisi dell’Ufficio studi Confartigianato (fonte Unioncamere-Infocamere, terzo trimestre 2017), a livello nazionale le realtà interessate dal provvedimento sono 22.741, in rappresentanza di un’attività ad alta vocazione artigianale, con il 70,4% del settore rappresentato da imprese artigiane, pari a 16.014 unità. Una situazione che si rispecchia con maggior forza in Liguria, dove ben 690 imprese dell’intero settore sono artigiane: l’83,7%, un’incidenza che pone la nostra regione al quinto posto in Italia. Ai primi posti troviamo la Lombardia, con 3.810 microimprese del settore (oltre l’85% del totale), Emilia Romagna (1.471, 84,8%), Piemonte (1.586, 84,1%) e Friuli-Venezia Giulia con 436 realtà che rappresentano l’83,8% del totale. La manutenzione del verde, nella nostra regione, incide per l’1,6% sull’artigianato ligure nel suo complesso: terza percentuale d’Italia. Inoltre, la Liguria registra una delle maggiori incidenze del Paese anche per ciò che riguarda gli addetti nel settore (che sono 749 nella manutenzione artigiana, 1.293 i totali): rappresentano l’1% degli addetti totali nell’artigianato ligure. In Italia gli addetti artigiani nel settore sono 18.208, mentre quelli totali sono 40.873.

Guardando la fotografia provinciale, la maggior parte di microimprese artigiane della manutenzione del paesaggio sono attive in provincia di Genova: sono 311 e rappresentano l’85% del settore. Seguono quelle della provincia di Savona: 154, l’84,2% del totale. Troviamo poi le realtà imperiesi, 127, l’84%, e infine quelle del territorio spezzino, 98, il 79% del totale del settore in provincia.

Secondo quanto si può leggere nella relazione tecnica al provvedimento contenuto nel disegno di Legge di bilancio, la spesa complessiva stimata è di circa 1,2 miliardi di euro, di cui circa la metà viene indotta dall’agevolazione fiscale: «Una novità positiva, sia perché rappresenta un incentivo a creare nuove aree verdi e prendersi cura di quelle esistenti – spiega Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria – sia perché sostiene il settore della manutenzione del paesaggio, che proprio nella nostra regione, come dimostrano i dati, è prevalentemente costituito da micro realtà artigiane. Se da un lato accogliamo positivamente questa disposizione, non possiamo dire lo stesso per ciò che riguarda la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, che comprendono serramenti e caldaie a condensazione: su questo punto è prevista la riduzione al 50% dell’aliquota. L’impatto sul settore di riferimento non può che essere negativo».

Più informazioni su