laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Litiga per motivi di precedenza ed estrae il coltello

Più informazioni su

Automobilista denunciato dai Carabinieri.

LA SPEZIA – Ieri sera alla Spezia, nel transitare nei pressi della Stazione ferroviaria, una pattuglia dei Carabinieri ha udito delle grida provenire da un vicino incrocio. Avvicinatisi, i militari constatavano che una lite tra due automobilisti, nata per un banale motivo di precedenza non rispettata, era degenerata: uno dei due conducenti, infatti, un quarantenne italiano, nel corso del diverbio divenuto sempre più acceso aveva estratto un coltello da cucina di oltre trenta centimetri e aveva minacciato la controparte, un ecuadoregno da tempo residente alla Spezia.

L’arma, rinvenuta dai militari a bordo del veicolo, dove l’italiano aveva cercato di nasconderla, è stata sottoposta a sequestro; il proprietario, invece, è stato denunciato per minaccia aggravata e porto illegale di armi.

Luni: anziana teme una truffa e chiama i Carabinieri.
I militari capiscono il problema e lo risolvono.

Uno dei trucchi più ricorrenti usati dai truffatori per raggirare le proprie vittime è da tempo quello di fingersi tecnici del gas o dell’acquedotto. Una 83enne, che aveva da poco ricevuto la visita di un tecnico che le aveva sostituito il termostato della caldaia, non riuscendo a farlo funzionare ha temuto di essere caduta nel tranello tesole da un truffatore ed ha chiamato i Carabinieri. Una volta arrivati sul posto, i militari, messisi a disposizione dell’anziana e fattisi spiegare cos’era successo, hanno immediatamente cercato di verificare se i dati lasciati dal tecnico fossero veri o no ed hanno appurato che era tutto in regola. Cionondimeno, constata l’angoscia della donna nel non riuscire a capire come far funzionare l’impianto di riscaldamento, necessità tanto più urgente in ragione del freddo degli ultimi giorni, si sono pazientemente fermati a cercare di risolverle il problema: dopo aver cercato di capire come funzionava il nuovo cronotermostato, hanno fatto partire l’impianto e poi, dopo averla rasserenata, hanno spiegato all’anziana come utilizzare il nuovo apparato. Il grazie ricevuto è stato il coronamento dell’intervento, prima di riprendere il servizio di pattuglia.

Più informazioni su