laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

“Reddito di inclusione”: il Pd organizzerà una iniziativa nei prossimi giorni

Federica Pecunia capo gruppo Pd La Spezia.

LA SPEZIA – «Con il 1 dicembre è partito il  Reddito di inclusione”,  prima misura nazionale di contrasto alla povertà fortemente voluta dai Governi Renzi Gentiloni con un lavoro di concerto tra Governo Parlamento e Alleanza  contro  la Povertà: è  possibile  cioè fare la domanda per la misura che, oltre a un beneficio economico, prevede un progetto personalizzato per chi si trovi in situazione di bisogno.
La misura consiste nella presa in carico della persona in condizioni di fragilità , attraverso un beneficio economico e una componente di servizi; questi saranno assicurati dalla rete dei Comuni, Ambiti Sociali, Terzo Settore e da tutti gli attori coinvolti, mediante un progetto personalizzato avente per finalità l’attivazione e l’inclusione sociale e lavorativa, garantita uniformemente in tutto il territorio nazionale.

È proprio il progetto personalizzato a fare grande  questa misura,  mettendo al centro la persona nel rispetto della sua dignità.
Nella legge di bilancio 2018, in discussione in Parlamento, è previsto l’ampliamento della platea dei beneficiari e l’aumento del beneficio economico per i nuclei familiari numerosi portandolo a 534 euro. Fino a luglio 2018 infatti gli aventi diritto saranno famiglie con almeno un minore o un figlio adulto disabile, o una persona in stato di gravidanza, oppure con una persona di almeno 55 anni disoccupata, poi da luglio 2018 tutti questi requisiti categoriali vengano meno e il ReI diventerà una misura universale, aperta a tutte le famiglie in grave povertà.

Chi desidera ricevere il beneficio deve presentare domanda presso il comune di residenza dopo aver accertato di essere in possesso dei requisiti richiesti.Crediamo che sia molto importante promuovere questo progetto, che da modo a famiglie in difficoltà di poter avere dal primo gennaio un aiuto concreto.

Il comune della Spezia, forse perché si tratta di un provvedimento voluto dal Pd e varato di questo governo, ha pubblicato solo un ‘trafiletto’ sui giornali per dare l’informazione sui luoghi di reperimento dei moduli per la richiesta.

Bene, noi crediamo che invece sia molto importante promuoverla questa misura, proprio perché per la prima volta un governo mette a disposizione di famiglie in difficoltà, non solo un sostegno economico ma un percorso di partecipazione e di inclusione sociale.

A questo proposito il Pd organizzerà una iniziativa nei prossimi giorni , a cui tutti i cittadini saranno invitati a partecipare, proprio per capire meglio di cosa si tratta e soprattutto, dato il boom di richieste avvenute nel comune di Genova, quanti nostri concittadini verranno interessati da questa misura. Presenteremo un interrogazione per capire cosa sta facendo il comune per promuovere l’informazione ai cittadini e una stima di quante domande siamo  già pervenute agli uffici per capire la portata di questa importante misura.»