laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

“E’ Tropicana, Yé” – a Fuori Luogo in arrivo uno degli spettacoli più attesi della stagione

LA SPEZIA – Venerdì 8 e Sabato 9 alle ore 21.15 al Dialma Ruggiero la stagione di teatro contemporaneo “Fuori Luogo” (organizzata da Scarti, Balletto Civile, Casarsa Teatro con il sostegno di Compagnia di San Paolo come maggior sostenitore e di Comune della Spezia) ospita “Tropicana” il nuovo spettacolo della compagnia milanese Frigoproduzioni (prodotto da Scarti e Teatro i Milano), una delle realtà più giovani e seguite del panorama teatrale nazionale.

Il collettivo formato da Francesco Alberici (volto noto sul web per la web-serie “Educazione Cinica”), Claudia Marsicano (candidata al Premio Ubu come miglior attrice under35), Daniele Turconi e Salvatore Aronica, parte dal tormentone estivo dell’83 per farne una metafora, che diventa quasi un manifesto generazionale, partendo da una semplice domanda: qualcuno ha mai ascoltato veramente le parole di quella canzone?

Tutti hanno ascoltato e cantato quel tormentone del “Gruppo italiano”, meteora del pop nostrano. Pochi però hanno fatto caso che dietro la sua musica spensierata e il ritornello da jingle pubblicitario, si parlava di un’esplosione vulcanica, della “fine del mondo”.

Parte di qui la storia raccontata da una band di “sfigati”, che vorrebbero fare uno spettacolo ispirato alla canzone, raccontando anche la vicenda del “Gruppo Italiano”, per dimostrare come il mercato e il marketing condizionano le opere d’arte fino a stravolgerle. La storia di quel successo, però si unisce ai loro destini: l’autore frustrato, la cantante star incompresa, il chitarrista che sognava di essere Frank Zappa e si ritrova a suonare canzonette, il giovane inesperto e maltrattato dagli altri del gruppo e che vorrebbe più spazio… Litigano, si chiedono che ne sarà di loro, se ha senso fare gli artisti incompresi, stare fuori dal mercato, cosa sia il mercato e quali siano i suoi meccanismi.

Tra litigi esilaranti e confessioni profonde, prende corpo però una metafora più ampia, che va oltre quella di una difficile gestione delle dinamiche di un gruppo musicale travolti dal successo e dal peso delle aspettative: un a sorta di involontario manifesto generazionale che, senza alcuna retorica piagnucolosa ma con grande ironia e momenti esilaranti, descrive la condizione di una generazione precaria che ha paura del proprio futuro, relegata ad una condizione di passività. Una generazione che, come nella canzone, mentre vede il mondo circostante crollare, resta incollata a guardare impotente uno schermo, una televisione, che passa incessantemente un allegro jingle pubblicitario: “tutto andava giù, mentre la tivù diceva, mentre la tivù cantava, bevila perché è Tropicana Yé”

CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE.
tel 375- 5714205 mail: prenotazioni@fuoriluogoteatro.it
o direttamente dal sito www.fuoriluogoteatro.it
BIGLIETTI
Studenti scuole superiori: 5€ – Under 30: 10€ – Intero: 15€

 

TROPICANA di Frigoproduzioni – Venerdì 8 e Sabato 9 dicembre 21.15 Dialma Ruggiero
con Francesco Alberici, Salvatore Aronica, Claudia Marsicano, Daniele Turconi
drammaturgia collettiva a cura di Francesco Alberici
scenografia Alessandro Ratti in collaborazione con Sara Navalesi
disegno luci Daniele Passeri
coproduzione Gli Scarti – Teatro i
con il supporto di Pim Off / Teatro Excelsior di Reggello (FI) / Residenza IDra e Settimo Cielo nell’ambito del progetto CURA 2016