laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

SPEZIA – FOGGIA 1 – 0 | Gilardino fa volare lo Spezia: bellissimo il suo gol di testa

Più informazioni su

SPEZIA (4-3-1-2): Di Gennaro, De Col, Terzi, Giani, Lopez, Maggiore, Bolzoni, Pessina, Mastinu (70” Vignali), Gilardino (76′ Granoche), Marilungo (63′ Forte). In panchina: Bassi, Manfredini, Ceccaroni, Forte, Soleri, Augello, Giorgi, Acampora, Vignali, Masi, Granoche, Ammari. All.: Gallo

FOGGIA (3-5-2): Tarolli, Martinelli, Camporese, Coletti, Celli (74′ Rubin), Agnelli, Vacca, Agazzi, Gerbo (71′ Fedato), Beretta, Floriano (60′ Chiricò). In panchina: Sarri, Sanchez, Lodesani, Chiricò, Fedato, Rubin, Calderini, Fedele. All.: Stroppa.

ARBITRO: Ghersini di Genova:.
ASSISTENTI: Colella di Crotone e Cecconi di Empoli.
QUARTO UOMO: Schirru di Nichelino.

RETI: 30′ Gilardino

RECUPERO: 1′ (pt), 3′ (st)

NOTE: ammoniti: Agazzi, Agnelli, Lopez.

LA SPEZIA – Lo Spezia batte il Foggia di misura grazie a un gol capolavoro di Gilardino: per le aquile di mister Gallo si tratta della sesta vittoria al Picco in qjuesto campionato, la terza sconfitta consecutiva per i rossoneri di Stroppa.  Primo tempo equilibrato. ma le occasioni migliori le ha avute lo Spezia. Al 7′  Gilardino fa la prova del gol ma su cross basso di De Col viene anticipato da Tarolli in uscita.

Al  25′ bel triangolo Mastinu-Pessina ma l’azione sfuma. Al 28′ grande occasione per i bianchi di mister Gallo: da Marilungo a Lopez ma il difensore viene chiuso dalla retroguardia rossonera.  Al 30′ il gol che sblocca la partita: Lopez si invola sulla sinistra e fa partire un perfetto traversone ed è un invito a nozze per il campione del mondo Alberto Gilardino che con bel un colpo di testa insacca alla destra di Tarolli.

Per il bomber, che ha suonato il violino, è il 190° gol della carriera (188 in A e 2 in B), il secondo centro di Gila con la maglia dello Spezia. Al 32′ la reazione del Foggia non si fa attendere e Beretta calcia rasoterra ma la palla sfiora il palo alla destra di Di Gennaro. Ripresa con i rossoneri di Stroppa alla ricerca del pareggio.

All’8 Gerbo fa partire un tiro poco oltre il limite dell’area con la palla che sorvola la traversa. E’ sempre il Foggia ad avere il pallino del gioco e al 10′ Floriano fa partire un  tiro teso che sfiora la traversa. Grande occasione per il Foggia con Cosimo Chiricò appena entrato al posto di Floriano: su tacco smarcante di Vacca ha la possibilità di pareggiare ma calcia sul fondo. Al 17′ Tarolli salva su Marilungo. Al 18′ lo stesso attaccante esce e viene sostituito da Forte. Al 22′ Beretta viene anticipato a colpo sicuro da De Col, ancora Beretta un minuto dopo crossa una palla che attraversa tutta la porta e non ce la fa Vacca a deviare in scivolata. Lo Spezia soffre e Rubin appena entrato alla mezzora  crossa ma Martinelli non ne approfitta.

Al 77′ Gilardino esce tra gli applausi del pubblico e viene sostituito da Diablo Granoche. All’80 Fedato calcia dal limite ma la palla sorvola la traversa con Di Gennaro  che era sulla traiettoria. Al 40′ bel lancio di Agnelli per Fedato ma Di Gennaro è molto bravo ad anticipare in tuffo. Occasionissima per lo Spezia, Granoche salta l’avversario con una serie di finte ma Vignali da ottima posizione non riesce a impattare. Al 42′ Lopez viene atterrato in area ma l’arbitro fischia contro la squadra di casa, ammonendo il giocatore per simulazione.

Al primo dei 4′ di recupero Vacca calcia debolmente quasi a tu per tu con Di Gennaro. Ultimo brivido per il Foggia quando il giovane portiere Tarolli prende la palla in mano poco fuori area regalando la punizione allo Spezia ma il tiro di Granoche si infrange sulla barriera. Finisce con il successo meritato, anche se sofferto, dello Spezia.

Più informazioni su