laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Ciao Massimo, il cordoglio dello Spezia Tarros

Più informazioni su

Presidente Caluri: “Un grande giocatore e appassionato di basket, ma soprattutto una persona eccezionale. Ci stringiamo al dolore della famiglia, del Sarzana Basket e dei tantissimi che, come noi, gli volevano bene”.

LA SPEZIA – Un improvviso malore ha ucciso ieri Massimo Rossi, strappandolo, a neppure 46 anni, alla vita e all’affetto della sua famiglia e delle tantissime persone che lo stimavano e gli volevano bene.

Tra queste il Presidente dello Spezia Basket Club Tarros Danilo Caluri e tutta la società bianconera. Squadra nella quale Massimo aveva militato, nel campionato 2004-2005, uomo chiave di un roster eccezionale che, in serie C Gold, arrivò a giocarsi i play off.

“Un grande giocatore – lo ricorda Presidente Caluri, che pone però prima di tutto l’accento sull’uomo – Una grande persona, eccezionale, di ottima cultura e modi splendidi. Ci siamo intrattenuti tante volte a parlare, anche al di fuori del parquet e al d là del basket. Ci incontravamo spesso anche nell’azienda dell’allora Presidente della Tarros Armani ed era sempre piacevole fermarsi a parlare. Ho davvero ricordi splendidi”.

“La morte di Massimo è una di quelle notizie alle quali non vuoi credere, speri non sia vera e non riesci a pensare che sia potuto accadere davvero” – afferma commosso Caluri, che prosegue – Io personalmente, ma anche a nome di tutto lo Spezia Tarros, voglio esprimere la più sentita ed affettuosa vicinanza alla famiglia di Massimo, alla moglie e ai due figli piccoli che hanno perso una guida così preziosa. Ci uniamo anche al dolore del Sarzana Basket, molto legato a Massimo, e a quello dei tantissimi che gli volevano bene e che, come noi, sono ancora scossi ed increduli”.

Lo Spezia Tarros renderà omaggio a Massimo Rossi giocando la prossima partita in casa con il lutto al braccio.

 

Più informazioni su