laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Nasce alla Spezia D.M.O Destination Management Organisation con l’obiettivo di portare qui il turista cosmopolita

LA SPEZIA – Da oggi il Golfo e Terre dei Poeti “Destinazione Turistica” diventa una realtà alla Spezia. E’ stato presentato questa mattina a Palazzo Civico alla stampa il D.M.O (Destination Management Organisation), che è un ufficio tecnico operativo, che non distribuisce soldi ai territori, come facevano i Distretti. Ad aggiudicarsi il bando emesso dal Comune è stata FTourism Managament di Jose Ejarque Bernet con sede a Torino.

José Ejarque Bernet: “I turisti oggi chiedono esperienza. Il turismo passa da internet, ma quello che dobbiamo fare è realizzare una rete di collaborazione pubblico – privato, con l’obiettivo di portare i turisti qui.

Ejarque-Bernet

Perchè ho deciso di partecipare a questo bando? Perchè questa è una zona che ha molte potenzialità. Deve nascere un prodotto “Destinazione Golfo dei Poeti”. Bisogna attirare il turista cosmopolita, cioè quelle persone che viaggiano tutto l’anno”.

Tutto nasce – afferma il Sindaco Pierluigi Peracchini – dall’idea di guardare al Golfo nella sua estensione, che da Montemarcello arriva fino ad Ameglia, quale un unicum su cui le amministrazioni possano fare squadra sul piano della promozione dei servizi turistici. Un accordo non chiuso, ma aperto agli altri comuni della provincia che col tempo vorranno aggiungersi”.

“In soli 4 mesi – rimarca l’Assessore al Turismo Paolo Asti – siamo passati da un’idea alla messa in atto di una progettazione: una governance comune per promuovere il marketing e la comunicazione dell’offerta turistica, ma anche il pacchetto di servizi offerti da e per gli operatori e i turisti. L’obiettivo finale è quello di far sì che, grazie al D.M.O., la nostra destinazione sia capace di non temere rivali nell’ambito delle scelte compiute dal turismo internazionale”.

I sindaci di Ameglia Andrea De Ranieri e di Porto Venere Matteo Cozzani – hanno affermato – finalmente nasce uno strumento che riuscirà a far dialogare le varie Amministrazioni con l’obiettivo di incrementare il turismo nel territorio: perchè turismo vuol dire economia ed economia, vuol dire soldi. Fino ad oggi questo non era stato possibile”.