laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

“Rio andata e ritorno”: ritmi brasiliani e solidarietà il 23 dicembre nell’Europa Park Ingresso gratuito

Più informazioni su

LA SPEZIA – Dopo il grande successo dello spettacolo “A steady Rain”, sabato 23 dicembre alle ore 17.30 il parcheggio interrato Europa Park di Piazza Europa diventerà nuovamente il palcoscenico per lo spettacolo offerto gratuitamente alla città “Rio andata e ritorno” ideato e scritto dal chitarrista e percussionista Andrea “JA É” Trabucco. L’insolita, ma suggestiva location, si animerà nuovamente con la musica brasiliana in un concerto (spettacolo musicale), organizzato dall’assessorato alla cooperazione internazionale del Comune della Spezia, nell’ambito dei progetti sulla cooperazione internazionale e realizzato in collaborazione con Europa Park, la società della Camera di Commercio Riviere di Liguria che gestisce il parcheggio.

La finalità di questo spettacolo musicale è benefica; l’ingresso è gratuito ma chi vorrà potrà lasciare un’offerta destinata all’Associazione ONLUS Gruppo di solidarietà internazionale “Amici di Joaquim Gomes” con la quale Trabucco opera che si occupa del Progetto “Construindo o Futuro” rivolto agli adolescenti del Brasile. Le attività del Progetto coinvolgono circa 200 ragazzi dai 6 ai 17 anni ai quali ogni giorno viene dato un fondamentale sostegno alimentare. Gli adolescenti che partecipano al progetto, che spesso appartengono alle fasce più povere della popolazione, vengono coinvolti in diverse attività come lo sport, la musica, i lavori manuali, oltre al doposcuola con aiuto compiti.

Trabucco sarà accompagnato da “Bloco JA È”, un gruppo di percussionisti fondato e diretto da Trabucco stesso. Gli artisti coinvolgeranno il pubblico in un vero e proprio viaggio verso Rio de Janeiro attraverso suoni e movimenti.

Attraverso una narrazione cantata Trabucco racconterà la sua esperienza decennale nelle favelas di Rio in cui, soprattutto i bambini, sono le vittime principali di condizioni di vita spesso al limite della sopravvivenza.” 

Andrea Trabucco

Laureato in Scienze Naturali, diplomato con lode in Chitarra Jazz al Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria. Grazie ad lungo viaggio musicale in Brasile scopre la ricchezza del folklore afro-brasiliano che diventa elemento fondamentale delle sue composizioni. Si esibisce in Italia e all’estero suonando principalmente jazz, musica brasiliana, funk, pop e world music. Matura un’importante esperienza formativa e professionale in Brasile, dove vive e lavora come musicista per due anni, perfezionando le sue conoscenze musicali riguardanti la chitarra brasiliana ed addentrandosi ancora di più nel mondo del ritmo, grazie ad un serio studio delle percussioni. Rientrato in Italia, lavora a diversi progetti nei quali si divide tra chitarra e percussioni. E’ inoltre fondatore, insegnante e direttore del “Bloco Ja è”, gruppo di percussioni nella tradizione dei “blocos de rua” di Rio de Janeiro. In qualità di insegnante tiene workshop sulla musica brasiliana.

Più informazioni su