laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Carispezia si fa il regalo di Natale batte Scandiano e ipoteca la salvezza

Un grande Carispezia Sarzana viaggia a gonfie vele e batte nettamente Scandiano 7 a 2 chiudendo nel migliore dei modi il girone di andata. Con la vittoria su gli emiliani zona retrocessione sempre più lontana per la formazione del Presidente Corona. Primo tempo combattuto e terminato con i rossoneri in vantaggio per 2 a 1, poi nel secondo tempo Carispezia Sarzana ha ingranato la marcia superiore e schiacciato lo Scandiano con due gol nel giro di un minuto e mezzo che hanno messo a sedere gli emiliani. Nel prossimo turno di Giovedì 28 Dicembre i rossoneri di Francesco Dolce saranno impegnati ancora al Vecchio Mercato contro il Bassano. (nella foto di Francesco Dal Mut Sergio Festa che mette a segno il tiro di prima).

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – ROLLER HOCKEY SCANDIANO 7 – 2  (2 – 1)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Rispogliati, De Rinaldis (2), Rubio (1), Deinite, Dolce , Festa (3), Borsi (2), Zeriali. Allenatore: Francesco Dolce.

ROLLER HOCKEY SCANDIANO : Errico (Scaltriti), Gomez, Maniero, Crudeli, Ninci, Marchesini, Franchi (1), Crespo (1), Casali. Allenatore Roberto Crudeli.

Arbitri: Sig. Silecchia (BA) – Sig. Giangregorio (SA) ausiliario Sig. Righetti (SP).

Avevamo bisogno di questo successo in campionato, sicuramente quello di oggi è un passo molto importante verso la salvezza. Siamo tornati i ad essere cattivicommenta un contentissimo presidente Maurizio Corona a fine partita – Era un incontro da vincere e l’abbiamo vinto con merito, lottando con convinzione nei nostri mezzi e gestendo bene l’ansia derivante dall’importanza della posta in palio. Complimenti, pertanto, a tutti i mie ragazzi – continua Corona – che voglio ringraziare tutti in ugual modo, ma in primis voglio ringraziare il mister Francesco Dolce, la vittoria di oggi ha confermato se ce ne fosse stato ancora bisogno l’impronta e il gioco che il nostro allenatore sta dando alla squadra. Altra menzione per i nostri due ragazzi Massimo Zeriali e Mattia Rispogliati, ambedue classe 2000, in campo negli ultimi minuti di gara. Personalmente vedere due prodotti del nostro vivaio catapultati in serie A1 mi rende orgoglioso e nello stesso tempo soddisfatto dei risultati del nostro progetto che mette al primo posto la valorizzazione dei ragazzi del nostro settore giovanile. Abbiamo fatto una grande prova contro un ottimo Scandiano, che vale molto di più della sua classifica – continua il Presidente – non era facile vincere contro gli emiliani, era una gara complicata e lo sapevamo. Sono contento per questi tre punti perché ci consentono di continuare il nostro cammino in Campionato con la mente sgombra dai cattivi pensieri. Ora dobbiamo provare a vincere le prossime due gare che ci farebbero centrare l’obiettivo della permanenza in serie A1 – conclude Corona – per poi provare ad alzare l’asticella dei traguardi. Ma per fare questo dobbiamo continuare a pensare che ogni partita sarà per noi una finale scudetto se vogliamo continuare a sognare ancora.

Un grande Carispezia Sarzana viaggia a gonfie vele e batte nettamente Scandiano 7 a 2 chiudendo nel migliore dei modi il girone di andata. Con la vittoria su gli emiliani zona retrocessione sempre più lontana per la formazione del Presidente Corona. Primo tempo combattuto e terminato con i rossoneri in vantaggio per 2 a 1, poi nel secondo tempo Carispezia Sarzana ha ingranato la marcia superiore e schiacciato lo Scandiano con due gol nel giro di un minuto e mezzo che hanno messo a sedere gli emiliani. Il quintetto di mister Crudeli ha rialzato la testa al 17’ grazie alla trasformazione di una punizione diretta. Poi la doppietta di Sergio Festa ha chiuso il match. La rete di Rubio serve solo per il finale di 7 a 2. Insomma, i rossoneri volevano fortemente questa vittoria e l’hanno ottenuta, dimostrando, almeno al “Polivalente’’, di essere superiori ai rossoblù emiliani. Ma veniamo alla gara l’allenatore-giocatore Roberto Crudeli, arriva al Centro Polivalente con l’organico privo di Romeo D’Anna infortunato nell’ultima gara contro il Forte dei Marmi, schiera il suo starting-five titolare con lo spagnolo Gomez insieme a Maniero e alla coppia d’attacco composta da Franchi e lo spagnolo Crespo con Errico a difesa della porta e a disposizione Marchesini, Ninci, Casari e lo stesso Crudeli e il secondo portiere Scaltriti. Dolce risponde con il solito quintetto base Corona, Rubio, De Rinaldis, Borsi, Festa. Partita da subito vibrante con i padroni di casa, che provano a spingere sull’acceleratore e al 3’,41” passano in vantaggio con De Rinaldis che raccoglie un assist di Sergio Festa e batte Errico, passano sette secondi e Crespo con un missile dalla distanza batte Corona e riporta la gara in parità. Poi una lunga fase di gioco in cui i due portieri, Corona ed Errico, hanno bloccato tutte le conclusioni arrivate dalle loro parti. A poco più di due minuti dal termine ci ha pensato capitan Borsi, con un tiro forzato, ad indirizzare la pallina in fondo al sacco e con il punteggio di 2 a 1 a favore dei rossoneri di Francesco Dolce le due squadre vanno al riposo. In avvio di ripresa Carispezia imprime l’accelerazione decisiva al 27’,06” Festa devia in rete una conclusione dalla distanza di Borsi. Passa un minuto e Carispezia trova la quarta rete: contropiede da manuale dei rossoneri, Borsi serve un prezioso assist a De Rinaldis che mette la sfera alle spalle di Errico. Espulsione a Rubio a gioco fermo ma i sarzanesi resistono alla inferiorità numerica. Poi al 42’,07” decimo fallo dei rossoneri e tiro di prima a favore dello Scandiano va alla battuta il “bomber” Franchi che batte Corona e riapre la gara. Scandiano che potrebbe andare a – 1 poco dopo quando l’arbitro Silecchia a 5’,24” dal termine fischia un tiro di rigore a favore della formazione emiliana, si incarica della battuta Crespo ma la sua battuta finisce a lato. L’occasione fallita spegne la verve degli emiliani e accende invece gli uomini di Dolce che chiudono la partita, al 45’,32” viene fischiato un tiro di prima a favore dei rossoneri si occupa della trasformazione Festa che batte Errico. Poi ancora Festa al 48’,19 con un azione personale mette la sfera alle spalle del portiere Emiliano fa lo stesso Rubio dieci secondi dopo che porta il parziale sul 7 a 2. Dolce da spazio ai giovani Rispogliati e Zeriali poi il suono della sirena chiude la gara con la vittoria dei rossoneri con il punteggio di 7 a 2.

Nel prossimo turno di Giovedì 28 Dicembre i rossoneri di Francesco Dolce saranno impegnati ancora al Vecchio Mercato contro il Bassano.