laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Guardia di Finanza: sequestrati 8000 prodotti non sicuri

Più informazioni su

LA SPEZIA – Nel periodo a ridosso del Natale ed in questi giorni di fine anno, i Reparti della Guardia di Finanza di La Spezia hanno eseguito una serie di controlli negli esercizi commerciali al fine di riscontrare la conformità e la sicurezza dei prodotti posti in vendita.

L’operazione si inserisce nell’ambito del “Dispositivo operativo a contrasto della contraffazione e all’abusivismo commerciale organizzato”, predisposto dal Comando Provinciale, rivolto a contrastare i fenomeni di vendita di prodotti recanti marchi, certificazioni o indicazioni di provenienza contraffatti ovvero insicuri, in quanto non conformi agli standard di sicurezza imposti dalla normativa nazionale ed europea, nonché forme di abusivismo commerciale organizzato.

  • A Sarzana, i militari della locale Compagnia sono intervenuti presso un grosso centro commerciale gestito da cittadini cinesi localizzato sulla Variante Aurelia.

Nel corso dell’accesso, sono stati rinvenuti circa 2.800 prodotti, tra i quali numerosi accessori e addobbi natalizi anche destinati all’infanzia, sprovvisti della etichettatura di composizione o con etichettatura non conforme al dettato normativo previsto dalla normativa europea e dal Codice del Consumo.

Finanza-2

Sono stati trovati anche 4.200 articoli pirotecnici, quali fontane luminose, “botti a ripetizione”, petardi di varia tipologia che riportavano etichettatura non conforme alla specifica direttiva Europea e il cui uso può rappresentare un grave rischio per l’incolumità delle persone che li maneggiano o che si trovano nei dintorni.

I prodotti sono stati sottoposti a sequestro, mentre all’imprenditore è stata elevata una sanzione amministrativa.

  • A La Spezia, nella giornata di Santo Stefano, i finanzieri del Gruppo hanno eseguito un controllo presso un esercizio commerciale per la verifica della normativa sulla sicurezza dei prodotti posti in vendita.

All’interno del negozio controllato, sono stati rinvenuti circa 1.000 pezzi, relativi a addobbi natalizi, giocattoli, materiale elettrico, lampade e pile, tutti provenienti dalla Cina e mancanti della marchiatura “CE” ovvero con il marchio apposto in maniera palesemente contraffatta.

In questo caso, il rappresentante legale della società è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica e dovrà rispondere per reati contro la fede pubblica, l’industria e il commercio.

Più informazioni su