laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Per Carispezia a Thiene c’è l’esame di maturità

Più informazioni su

Sabato sera partita non facile per i colori rossoneri  al Pala Pregnolato di Thiene contro la squadra locale. Il neopromosso Thiene sta disputando una buon campionato che lo vede al momento fuori dalla zona più calda della classifica. Squadra giovane e motivata che, seppur con esperienza limitata nella massima serie, non sta dimostrando nessun timore reverenziale ad affrontare il campionato di serie A1,  lottando ogni settimana per conquistare punti pesanti per mantenere la categoria. La gara si presenta molto importante per la formazione di Francesco Dolce, un vero esame di maturità, in quanto con una vittoria Borsi e soci si candiderebbero prepotentemente per un posto nei play-off. I rossoneri  si presenteranno all’appuntamento al gran completo credono nel successo pieno e giocheranno la gara con la grinta che li ha contraddistinti nelle ultime due gare. (nella foto di Mauro Pucci, Francesco Dolce il play-manager del Carispezia Hockey Sarzana autore di due reti contro il Bassano).

SARZANA – “Noi siamo i soliti, quelli così, siamo i difficili, fatti così. noi siamo quelli delle illusioni, delle grandi passioni, noi siamo quelli che vedete qui.” Canticchia il ritornello della canzone di Vasco Rossi che sta accompagnando questa stagione dei rossoneri il Presidente Maurizio Corona per poi affermare ”Questo è un gruppo su cui ho puntato e in cui ho riposto grande fiducia. Per filosofia non faccio mai proclami, ragiono per traguardi ed obiettivi senza voli pindarici ma appoggiandomi alla consapevolezza di ciò che siamo ed al lavoro in pista. Nella qualità di questa squadra ci speravo e ci credevo  quando dopo l’estate è ripartita la nostra nona avventura in serie A1: step by step, gara dopo gara… ma ora, seppur cambiando obiettivo, come sempre basso profilo e al pezzo che ora abbiamo ………. i play-off da conquistare. Ora  festeggiamo l’Epifania andando a Thiene e se crediamo che quella sarà una gara più facile di quella contro Scandiano o Bassano ci sbagliamo di grosso. La squadra veneta – continua Corona – resta a mio avviso la più bella sorpresa di questa stagione. Ha zittito tutte le malalingue che scommettevano su un Thiene che non sarebbe riuscito neppure a muovere la classifica. E arriverà a questa sfida con dieci punti in classifica, cercando di trovare con noi la seconda vittoria casalinga della stagione (sette dei dieci punti dei vicentini sono stati conquistati in trasferta)Sabato non sarà per niente facile, incontriamo una buona squadra con individualità importanti, i neopromossi veneti attuano una difesa difficile da scardinare per poi poter agire di rimessa. Noi, quindi, – continua Corona – dobbiamo affrontarli con lo stesso spirito e la stessa intensità di come ci siamo posti di fronte al Bassano. Dovremmo giocare tutti una grande partita ricordandoci quanto successo a Sarzana nel girone d’andata, quando ci trovammo in vantaggio per quattro a zero e la formazione di Casarotto riuscì nel finale ad impattare sul 4 a 4.”

Sulla carta una gara dai punti pesanti in chiave salvezza per Thiene, in chiave play-off per il Carispezia Hockey Sarzana, che cerca in Veneto il suo secondo successo lontano dal Vecchio Mercato in questa stagione. Dopo la promozione nella massima serie conquistata l’anno scorso, il presidente Antonio Marchioretto, è riuscito a confermare lo zoccolo duro della squadra, unica cessione del club vicentino che punta alla salvezza aveva riguardato Nicola Comin  passato al Valdagno. La formazione Thienese ha ingaggiato Davide Pertegato e Llorenç Miquel Solè. Il primo, portiere classe 1996, è stato indubbiamente uno dei protagonisti della formazione gialloblu in questo girone d’andata, valdagnese di nascita, l’anno scorso ha vestito i colori della Vendenne in Francia conquistando il titolo francese, mentre Llorenç Miquel Solè, classe 1996, è invece nazionale andorrano, 3 reti messe a segno per lui sino ad ora. Tutte le altre sono state conferme, anche tra i giovani provenienti dal fiorente vivaio, per il Thiene dell’allenatore-giocatore Giorgio Casarotto, 7 reti segnate per lui, quasi tutte su tiri da fermo, che ritorna in A1 dopo appena un anno in A2; l’altro portiere Alberto Dalla Vecchia classe 1994 e la difesa completata da capitan Enrico Sperotto classe 1983 e Marco Dalle Carbonare classe 1994. In attacco il bomber della nazionale Under 17 Marco Ardit classe 2001, al primo anno nella massima serie, insieme a Davide Piroli classe 1990, Nicola Retis classe 1993, capocannoniere della squadra vicentina con 12 reti e Pietro Luotti classe 1997. Rispetto alla gara d’andata non farà più parte della rosa della squadra del Presidente Marchioretto Giacomo Tumelero, classe 1998, arrivato in estate dal Roller Bassano che ha deciso nella sessione invernale di mercato di interrompere la sua esperienza con la squadra Thienese. Nell’ ultimo turno casalingo  ha impegnato non poco il Cgc Viareggio, chiudendo in vantaggio il primo tempo per cedere poi alla distanza. In casa un sola vittoria per la squadra di Casarotto contro il Correggio mentre fuori casa, come già ricordato,  i vicentini hanno ottenuto ben 7 dei loro 10 punti grazie ai successi di Scandiano e Monza ed al pareggio di Sarzana. Cinque i precedenti tra le due formazioni nella massima serie con quattro vittorie rossonere e un pareggio, conquistato in questa stagione al Vecchio Mercato di Sarzana. Tuttavia la partita con la posta più importante si disputò il 9 Aprile 2016, quando i rossoneri, allora guidati da Alessandro Cupisti, batterono per 8 a 5 i Veneti e conquistarono la più drammatica salvezza  dei loro otto anni di serie A1 condannado il Thiene alla retrocessione in serie A2. Il Thiene arriva  a questa gara reduce dalla sconfitta   patita in Versilia giornata contro i mostri sacri del Forte dei Marmi.  I rossoneri arrivano invece in Veneto galvanizzati dalle due vittorie conseguite nelle ultime due giornate al Centro Polivalente, un perentorio 7 a 2 contro lo Scandiano e la schiacciante vittoria per 9 a 2 ai danni del Bassano. La gara si presenta molto importante per la formazione di Francesco Dolce, un vero esame di maturità, in quanto vincendo Borsi e soci si candiderebbero prepotentemente per un posto nei play-off, rossoneri che si presenteranno all’appuntamento al gran completo credono nel successo pieno e giocheranno la gara con la grinta che li ha contraddistinti nelle ultime due gare della stagione, i ragazzi di Francesco Dolce credono nelle proprie potenzialità e vogliono trovare la seconda vittoria lontana dal Vecchio Mercato della stagione. Il match si giocherà Sabato alle 20.45 presso il Pala Pregnolato di Thiene, arbitrano il Sig Andrisani (MT) e il Sig Di Domenico (RE) ausiliario Sig. Luna (VI).

Più informazioni su