Frane lungo la strada per la Fortezza di Castruccio Castracani e in località Prulla

Avanti con l’iter amministrativo, il Comune affida gli incarichi ai professionisti per le indagini geotecniche dopo aver intercettato oltre 1 milione di euro da bando statale per la loro messa in sicurezza.

SARZANA – Ancora un altro passo, diretta conseguenza della capacità di reperire fondi dell’Amministrazione Ponzanelli e del monitoraggio costante dei complessi iter amministrativi e progettuali, con l’obiettivo di portare a conclusione opere e interventi programmati sul territorio nel più breve tempo possibile.

In questo ambito infatti si collocano gli incarichi professionali affidati con determinazioni dirigenziali n. 544 e n. 535, rispettivamente, alla geologa Daniela Raggi “per la redazione geologicotecnica e lo svolgimento delle indagi geognostiche nell’ambito dei lavori di contenimento del dissesto idrogeologico lungo le vie di adduzione alla fortezza Castruccio Castracani- Lotto 1 via panoramica alta” e all’ingegner Patrizio Bellucci per la “redazione geotecnica e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione di lavori di messa in sicurezza della frana sulla strada comunale Falcinello-Prulla ora via Terma”.

Passi in avanti dunque nell’ambito di un intervento complessivo per il quale il Comune di Sarzana, lo scorso febbraio aveva partecipato a un bando statale e ottenuto un finanziamento da 1 milione e 665mila euro dal MIT – Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – per la messa in sicurezza del territorio.

Il finanziamento ottenuto infatti – oltre a stanziare 900mila euro per i lavori di adeguamento del ponte sul Calcandola di via Falcinello tramite demolizione e ricostruzione – aveva autorizzato le risorse economiche anche per il ripristino delle frane sulla via di adduzione alla Fortezza Castruccio Castracani e in località Prulla di Falcinello.

Un finanziamento affiancato a quello reperito dall’Amministrazione Ponzanelli, nello stesso bando, per la demolizione e ricostruzione del ponte di via Falcinello.

“Premesso che, in conseguenza degli eventi alluvionali susseguitosi negli anni 2012-2015, nell’ambito del territorio comunale si sono verificati alcuni dissesti idrogeologici che hanno compromesso in parte la viabilità comunale tra cui la frana che si è attivata sul versante a valle della via della Fortezza sopra via Luparello, il Comune di Sarzana ha imposto un restringimento della careggiata per il cedimento della stessa – si legge nell’atto relativo all’intervento sulla via di adduzione alla Fortezza Castracani -; che tale tratto è interessato da due muri… considerato che, rendendosi necessario intervenire per la messa in sicurezza di detto movimento franoso per scongiurare pericoli alla pubblica e privata incolumità, che detto intervento è stato inserito nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2021-2023 e nel relativo Piano Annuale 2021 per l’importo di 675mila euro e che con apposito decreto il MIT ha ammesso la richiesta del Comune di Sarzana per l’esecuzione dei lavori di contenimento del dissesto idrogeologico lungo le vie di adduzione alla fortezza Castruccio Castracani – Lotto 1 Via Panoramica alta… si rende necessario affidare il servizio di redazione della relazione geologicotecnica e dello svolgimento di indagini geognostiche necessarie per procedere alla relativa progettazione definitiva/esecutiva al geologo Daniela Raggi”.

Ammonta invece a 170mila euro lo stanziamento destinato al movimento franoso lungo la strada comunale in località Prulla per il quale “i ripetuti eventi meteorologici di particolare intensità che si sono susseguiti a far data dal 2010- si legge nella determinazione- hanno provocato lo scoscendimento della banchina non transitabile lato valle della strada mettendone a rischio la transitabilità per cui si è reso necessario provvedere ad affidare il relativo servizio di progettazione esecutiva, direzione lavori, redazione relazione geotecnica e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori all’ingegner Patrizio Bellucci”.

“Prima l’ottenimento del finanziamento e oggi l’affidamento degli incarichi ai professionisti – dichiara il sindaco Cristina Ponzanelli – sono il risultato di un percorso serio e credibile, senza troppi proclami, per la messa in sicurezza e riqualificazione del territorio comunale”.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti