La Spezia è la prima Provincia Italiana in cui tutti i comuni hanno attribuito la Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto

Peracchini: “La nostra Provincia è stata la prima ad esprimere formalmente questi atti consiliari e per questo ci siamo onorati di richiedere la presenza del capo dello stato alla seduta di consiglio provinciale in cui saranno invitati i 32 sindaci dei comuni spezzini, in modo da per poter consegnare nelle mani del presidente della repubblica gli altrettanti attestati di cittadinanza”.

Si tratta del progetto “Milite ignoto, cittadino d’Italia (1921 – 2021) elenco dei comuni che hanno conferito la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto”, sviluppato dal gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia.

Peracchini: “La decisione unanime dei consigli comunali spezzini conferma il senso di appartenenza, di solidarietà e di amore delle nostre comunità verso questo simbolo della patria. La nostra è una provincia segnata da valori forti che ritroviamo ogni giorno nella vicinanza con le forze armate e nella storia delle nostre istituzioni”.

LA SPEZIA – La Provincia della Spezia è stata la prima in Italia in cui tutti i Comuni hanno attribuito la Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto, per questo, con un invito formale, il Presidente provinciale, Pierluigi Peracchini, ha chiesto al Capo dello Stato di presenziare alla cerimonia che vi sarà in sede di Consiglio provinciale, assieme a tutti i sindaci spezzini.

Con l’ultimo Conferimento, registrato lo scorso 2 maggio, tutti i 32 Comuni della Provincia della Spezia hanno approvato all’unanimità questo conferimento e, ufficialmente, la provincia della Spezia, decorata di Medaglia d’Oro al Valor Militare, è stata la prima in Italia ad aver raggiunto questo risultato.

Il Presidente Peracchini ha così scritto al Presidente della Repubblica, al quale aveva già inviato una prima lettera in qualità di Sindaco in occasione dell’attribuzione della cittadinanza onoraria del Comune della Spezia, per formalizzare l’invito a fare visita alla Spezia, questo al fine di consegnare nelle sue mani, quale supremo comandante delle Forze Armate, gli attestati di “cittadino onorario” attribuiti al Milite Ignoto dai 32 Comuni della nostra provincia.

Il Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare, presieduto dal Generale CA dei Carabinieri Rosario Aiosa, M.O.V.M., spezzino di nascita e promotore dell’iniziativa, ha poi voluto ringraziare il Presidente della Provincia, Pierluigi Peracchini, anche nella veste di Sindaco della Città della Spezia, per questo prestigioso risultato raggiunto.

“La decisione unanime dei Consigli comunali spezzini conferma il senso di appartenenza, di solidarietà e di amore delle nostre comunità verso questo simbolo della Patria, un segno chiaro della riconoscenza e del sentimento di gratitudine verso chi ha sacrificato la propria vita in tutti i conflitti dello scorso secolo per garantire a noi, generazioni future, democrazia e libertà.” commenta il Presidente Pierluigi Peracchini.

La nostra provincia è stata la prima ad esprimere formalmente, a livello nazionale, questi atti consiliari e per questo ci siamo onorati di richiedere la presenza del Capo dello Stato alla seduta di Consiglio provinciale in cui saranno invitati i 32 sindaci dei Comuni spezzini, in modo da poter consegnare nelle mani del Presidente della Repubblica gli altrettanti attestati di cittadinanza.

Ringrazio i Sindaci ed i Consigli comunali per l’attenzione data a questo progetto. La nostra è una provincia segnata da valori forti che ritroviamo ogni giorno nella vicinanza con le Forze Armate e nella storia delle nostre istituzioni.

L’iniziativa del Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia, grazie all’impegno del Generale Rosario Aiosa, è infatti un valore aggiunto che come comunità spezzina ci onoriamo di aver sostenuto per primi in Italia”.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti