Lerici accoglie la rassegna di teatro all’aperto “Sipario”

Cinque spettacoli gratuiti, con un occhio di riguardo per famiglie e bambini.
Cornici d’eccezione: il parco di Falconara e parco Shelley.

LERICI -Lerici dà il benvenuto alla nuova rassegna di teatro all’aperto “Sipario”.

Cinque appuntamenti gratuiti, dal 15 luglio all’11 agosto, andranno in scena sui palcoscenici a cielo aperto del territorio.

“Il teatro rappresenta la punta di diamante dell’offerta culturale lericina – spiega il consigliere delegato alla Cultura, Lisa Saisi -. Purtroppo l’emergenza sanitaria non ci ha concesso di organizzare la consueta stagione teatrale. Tuttavia non volevamo aspettare il prossimo inverno per proporre un nuovo cartellone e abbiamo così deciso di darne una piccola anticipazione mettendo a disposizione, gratuitamente, cinque spettacoli all’aria aperta, con un occhio di riguardo per le famiglie e i bambini”.

La rassegna teatrale estiva, promossa dal Comune di Lerici, ha come protagonista la voglia di ripartire, l’entusiasmo di un nuovo inizio e la volontà di promuovere il teatro per tutti, proponendo spettacoli per le famiglie ma non solo.

Cornici d’eccezione delle rappresentazioni saranno il parco di Falconara e la romantica ambientazione di Parco Shelley, due aree verdi di indiscutibile fascino.

Si parte con i tre spettacoli pensati per le famiglie, che coinvolgeranno bambini di tutte le età e saranno volti a celebrare sia la grande scrittura di maestri quali Calvino e Rodari sia il rispetto e il legame uomo- natura, promuovendo la conoscenza del mondo vegetale, come fondamentale metafora di vita:

  • giovedì 15 luglio, ore 19:00, Parco di Falconara, “Alberi Maestri Kids” (Pleiadi – Campsirago Residenza);
  • giovedì 29 luglio, ore 19:00, Parco di Falconara, “E io non scenderò più” (Stradevarie – Campsirago Residenza);
  • martedì 3 agosto, ore 21:15, Parco Shelley, “Favole al telefono” con Soledad Nicolazzi (Campsirago Residenza).

Si prosegue con due spettacoli capaci di fornire uno spaccato ironico, ma anche sarcastico e pungente, della società contemporanea:

  • giovedì 26 agosto, ore 21:30 a Parco Shelley, “Vecchia sarai tu” di e con Antonella Questa (La Q-Prod);
  • mercoledì 11 agosto, alle ore 21:30 a Parco Shelley, “Tabù” con Giancarlo De Biasi e Irene Parenti (Teatro della Fonte).

Entrambi gli spettacoli affronteranno tematiche importanti quali i rapporti interpersonali, il dialogo tra generazioni, la vecchiaia e l’invecchiamento nella cultura odierna, cercando di modulare leggerezza e sensibilità.

Parallelamente, sarà proposto un percorso itinerante di teatro Kamishibai, letteralmente “teatro di carta”. Sarà recuperata e valorizzata l’antica arte giapponese del “raccontare storie”, portando il teatro nelle frazioni del territorio. Il programma prevede adattamenti di note fiabe della tradizione ligure e siciliana: “Baciccin Tribordo”, “L’albero che parla”, “Quando il gatto non mangiò il topo”, “Tellaro e il Polpo. Racconto di una leggenda”. La tradizione tipicamente italiana dei “cantastorie” si affianca alla cultura del “raccontare” giapponese, regalando al giovane pubblico il gusto dell’antico spettacolo di piazza, direttamente sotto casa.

Tutti gli spettacoli sono gratuiti, accessibili previa prenotazione fino a esaurimento posti.

Per prenotare è possibile inviare un messaggio WhatsApp (indicando nome, cognome, titolo e data dello spettacolo, n. posti richiesti) al numero 3485543921 dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 18:00.

Il progetto gode della collaborazione artistica e tecnica dell’associazione culturale “Scarti”.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti