Provincia della Spezia: sfalci e manutenzione strade

Chiusi i primi cantieri ed attivati tutti gli altri interventi in tutto il territorio provinciale.

LA SPEZIA – Sfalci e manutenzione strade: chiusi i primi cantieri ed attivati tutti gli altri interventi in tutto il territorio provinciale.

Interventi diretti e convenzioni con i comuni, il tutto nell’ambito di un piano di razionalizzazione che suddivide il territorio in tre macro aree per poter operare contemporaneamente su almeno tre cantieri stradali.

La provincia della spezia ha stanziato 300 mila euro a favore del capitolo di spesa dedicato agli interventi di manutenzione della rete stradale provinciale spezzina.

Si tratta di risorse strategiche reperite nel bilancio dell’ente che serviranno a finanziare un doppio programma di interventi di pulizia e sfalcio dei bordi stradali.

Peracchini: “Un lavoro che ci ha permesso già di attivare più cantieri e di procedere immediatamente. Lo facciamo direttamente con un intervento tecnico realizzato con nostre squadre, lo facciamo anche in sinergia con i Comuni attraverso convenzioni. L’obiettivo resta quello di sviluppare e portare a termine celermente tutti gli interventi già in programma, in modo da avere in poche settimane un risultato definitivo. Per questo è importante il lavoro congiunto con i Comuni che ha già permesso l’avvio e la chiusura dei primi cantieri. Altri sono in corso d’opera parallelamente e ancora ulteriori saranno attivati nei prossimi giorni.

La cura e la manutenzione della rete stradale è per noi un impegno importante a cui diamo molta attenzione sapendo quali sono le esigenze dei cittadini e degli enti locali. Le gravi difficoltà di bilancio, con una scarsità di risorse economiche a cui fare riferimento e con un enorme trasferimento di fondi dal nostro Ente verso dello Stato, condizione in cui si trovano tutte le Province italiane, richiedono un impegno aggiuntivo anche per reperire le coperture finanziarie destinate a tutti gli interventi manutentivi”.

Si sono conclusi i primi interventi di sfalcio e manutenzione stradale, nell’ambito delle attività di messa in sicurezza della rete viaria provinciale, attivati nella scorsa settimana lungo gli oltre 550 chilometri di strade spezzine gestite dalla Provincia.

Gli uffici tecnici della Provincia, per razionalizzare al massimo le risorse e sviluppare un intervento rapido e risolutivo delle problematiche oggettive dovute dalla presenza di piante ed arbusti ai lati delle carreggiate, hanno suddiviso il territorio ed individuato tre macro zone: Riviera, Val di Magra e Val di Vara, su cui coordinare gli interventi; ad ogni zona è stata associata una ditta specifica questo per poter operare contemporaneamente su almeno tre cantieri stradali operativi, oltre a quelli già in corso di attivazione nell’ambito delle convenzioni con i Comuni.

Si tratta infatti dell’impiego di risorse strategiche che serviranno a finanziare un doppio e vasto programma di interventi di pulizia e sfalcio dei bordi stradali, il tutto operando in sinergia con le amministrazioni locali, i Comuni, con cui sono aperte convenzioni su questo tipo di attività manutentive.

Proprio grazie ad una riorganizzazione del bilancio dell’Ente, sviluppata dagli uffici finanziari dell’Amministrazione nell’ambito del programma di risanamento economico in corso di attuazione in questi mesi, la Provincia della Spezia ha potuto reperire, e stanziare, i 300 mila euro necessari a sviluppare un capitolo di spesa dedicato a questi particolari interventi di manutenzione della rete stradale provinciale spezzina.

Queste risorse sono state poi divise nell’ambito di una pianificazione che vede attive molte amministrazioni comunali. Infatti di queste risorse 150 mila euro sono fondi che vengono destinati all’apertura di cantieri stradale di manutenzione e pulizia, ovvero primariamente opere di sfalcio, direttamente gestite dalla Provincia nelle tre aree indicate, mentre gli altri 150 mila euro sono destinati a finanziare, con una compensazione delle spese, le attività di sfalcio e manutenzione che sono realizzate tramite le convenzioni in atto con i Comuni spezzini.

Attualmente la Provincia ha attivato convenzioni per lo sfalcio delle strade con i seguenti Comuni: Calice Al Cornoviglio, Zignago, Levanto, Castelnuovo Magra, Monterosso al Mare, Rocchetta Vara, Follo, Deiva Marina, Porto Venere, Luni, Pignone, Bolano e Riomaggiore, questo garantirà a questi enti locali di poter intervenire direttamente ed autonomamente secondo le proprie esigenze territoriali, avendo poi certezza di copertura finanziaria tramite una stanziamento a compensazione da parte della stessa Provincia.

Analogo accordo, ma per il taglio piante, è stato stipulato con i seguenti Comuni: Calice Al Cornoviglio, Zignago, Monterosso al Mare, Follo, Deiva Marina, Porto Venere, Bolano e Riomaggiore.

Secondo quanto già programmato, così come avvenuto nei primi interventi conclusi in questi giorni, il lavoro seguirà criteri di razionalizzazione degli stessi che consentano di garantire una continuità lungo i percorsi individuati tenendo anche presente la necessità di evitare disagi alla circolazione stradale. Ciò servirà anche per ottimizzare al massimo le risorse finanziarie disponibili.

Nelle foto allegate vi sono le operazioni di sfalcio e messa in sicurezza già concluse lungo la Strada Provinciale SP17 “Valgraveglia”, ora saranno attivati anche cantieri lungo la Strada Provinciale SP370 “Litoranea delle Cinque Terre” e successivamente lungo la Strada Provinciale SP51 “Strada dei Santuari”.

“La cura e la manutenzione della rete stradale è per noi un impegno importante a cui diamo molta attenzione sapendo quali sono le esigenze dei cittadini e degli enti locali. Le gravi difficoltà di bilancio, con una scarsità di risorse economiche a cui fare riferimento e con un enorme trasferimento di fondi dal nostro Ente verso dello Stato, condizione in cui si trovano tutte le Province italiane, richiedono un impegno aggiuntivo anche per reperire le coperture finanziarie destinate a tutti gli interventi manutentivi. _ spiega il Presidente Pierluigi Peracchini _ Ma per noi la sicurezza è e resta prioritaria, questo vuol dire anche garantire lo sfalcio e la ripulitura dei bordi stradali reperendo tra le pieghe del bilancio ogni risorsa economica possibile da investire in questa attività manutentiva. Si tratta di un lavoro complesso in cui gli uffici dell’Ente si sono impegnati riuscendo ad individuare i fondi necessari proprio a questi interventi, sfruttando al massimo ogni risorsa finanziaria a disposizione. Un lavoro che ci ha permesso già di attivare più cantieri e di procedere immediatamente. Lo facciamo direttamente con un intervento tecnico realizzato con nostre squadre, lo facciamo anche in sinergia con i Comuni attraverso convenzioni. L’obiettivo resta quello di sviluppare e portare a termine celermente tutti gli interventi già in programma, in modo da avere in poche settimane un risultato definitivo. Per questo è importante il lavoro congiunto con i Comuni che ha già permesso l’avvio e la chiusura dei primi cantieri. Altri sono in corso d’opera parallelamente e ancora ulteriori saranno attivati nei prossimi giorni.”

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti