Festival Dante 700: Vittoria Puccini il 21 Luglio ad Ameglia

AMEGLIA – Il settecentenario dantesco vedrà una serie di iniziative in tutta Italia ed ovviamente Ameglia non sarà da meno nelle celebrazioni.

Un territorio che lo ha visto protagonista di vicende politiche e svariate citazioni rende omaggio al poeta con una serie di spettacoli e concerti, tutti alla ricerca di nuovi punti di vista e visioni dell’opera dantesca.

La rassegna è realizzata con il Comune di Ameglia, Comune di Castelnuovo Magra, Comune di Lerici, Comune di Luni, Comune di Monterosso al Mare, Comune di Sarzana e ha il sostegno della Fondazione Carispezia.

Siamo orgogliosi ed entusiasti di far parte di questo splendido Festival che celebra il settecentenario Dantesco. Ameglia accoglierà uno spettacolo davvero emozionante con un’artista di grande spessore come Vittoria Puccini e non potevamo che scegliere la Necropoli di Cafaggio per accogliere l’evento. Sono certa che sarà un successo ed invito gli appassionati a prenotare subito il posto in platea. Poter confermare questa data significa poter ripartire verso la ripresa della cultura e del mondo dello spettacolo, settore che ci è mancato enormemente nell’ultimo anno” Serena Ferti – Assessore alla Cultura del Comune di Ameglia

21 luglio Necropoli di Cafaggio – Ameglia
Vittoria Puccini in “Beatrice, Da cielo in terra a miracol mostrar”

I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino musiche di M. Ravel e C. Debussy Con questo reading musicale si delinea il racconto di uno tra i più grandi amori letterari di ogni tempo, quello tra Dante Alighieri e Bice Portinari. Un amore che nasce da uno sguardo, vive di parole, attraversa la lontananza e vince la morte, ispirando la Divina Commedia, capolavoro imperituro. Come si può continuare a scrivere quando la morte ti ha sottratto la tua Musa? È questo l’interrogativo che, l’8 giugno 1290, tormenta Dante Alighieri davanti alle spoglie di Beatrice Portinari. Da quel momento tutto cambierà: la sua vita come la sua poesia. Tramite la voce di Beatrice ripercorriamo le strade di Firenze, riviviamo le vicissitudini di un amore segnato dal destino, il primo incontro e l’ultimo sguardo, la passione in virtù della quale Dante ha avuto ispirazione e fama. Alle pagine di Bianca Melasecchi fanno da contrappunto le parole dello stesso Dante che, modernissimo come sempre, ci presenta il ritratto di una donna incredibilmente forte, consapevole della sua bellezza ma anche dotata di grande intelligenza, gentilezza e nobiltà d’animo. È un Dante intimo, rivelato anche nella sua fragilità, in tutta la sua umanità: lacerato dall’amore, tormentato dall’ambizione, ardentemente contemporaneo.

Info e prenotazioni: tel. 0187/ 648366
Facebook e Instagram Dante700_2021
Prevendite su ticketone e vivaticket

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti