Pastorino, modifica art. 177 codice degli appalti settore elettrico/gas

“Così sono a repentaglio futuro occupazionale e servizi offerti al territorio”. 

GENOVA – Su sollecitazione delle organizzazioni sindacali Filctem Cgil, Femca Cisl, Cisl Reti e Uiltec Uil, si è svolto ieri un incontro tra i rappresentanti sindacali e i capigruppo in consiglio regionale, inerente l’applicazione dell’articolo 177 del codice degli appalti.

La vicenda purtroppo nota si basa sull’articolo del codice degli appalti che, avendo stabilito che l’80% delle attività svolte da aziende che si occupano di energia (Enel, Iren etc.) dovrebbero essere appaltate a terzi – dichiara il capogruppo di Linea condivisa Gianni Pastorino – determina la trasformazione di queste azienda da aziende industriali ad aziende commerciali, con inevitabili e pericolose ricadute dal punto di vista occupazionale e della qualità dei servizi offerti sul territorio, soprattutto in termini di manutenzione degli impianti“.

L’art. 177 del codice degli appalti, che prende spunto dalla normativa europea, così scritto in Italia determina le linee più restrittive in tutta la comunità, penalizzando sia le aziende che le lavoratrici e i lavoratori in maniera preoccupante.

Come capigruppo ci siamo assunti l’impegno di portare la questione nel prossimo consiglio regionale, votando un odg (ordine del giorno) che impegni il presidente della Regione e la giunta ad intervenire sul Governo, per la modifica dell’art. 177, a difesa dell’occupazione, del nostro territorio, degli apparati industriali delle aziende che si occupano di energia“, spiega il consigliere regionale Pastorino.

Come Linea condivisa siamo particolarmente vicini alle lavoratrici e ai lavoratori impegnati in questa lotta, e oltre ad aver portato il nostro contributo ieri nella riunione dei capigruppo, come consigliere regionale mi adopererò nella stesura dell’odg e mi impegnerò nel contattare colleghe e colleghi di altre Regioni, affinché analoghe iniziative siano estese a tutto il territorio nazionale“, chiosa il consigliere Gianni Pastorino.

Social

122FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti