Polizia di Stato: una settimana di servizi ad alto impatto alla Spezia

LA SPEZIA – Durante la scorsa settimana sono state implementate in modo significativo le misure di prevenzione e di vigilanza, in ragione delle esigenze connesse alla maggiore presenza di frequentatori locali e turisti giunti nel capoluogo, presenti in centro soprattutto nelle ore serali e notturne.

Importante la collaborazione assicurata alla Questura della Spezia dall’aggregazione degli equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine Lombardia e Liguria, provenienti da Milano e Genova, che durante tutta la scorsa settimana si sono alternati al fine di rafforzare i controlli ed il monitoraggio nella provincia spezzina.

L’attività di polizia dei Reparti di Prevenzione Crimine, coordinata dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura della Spezia, si è concentrata in diversi quadranti orari, più frequentemente la sera e la notte, nelle zone del centro cittadino, come il quartiere Umbertino, da Corso Cavour a via Milano, via Firenze e via Nino Bixio e le vie attorno a Piazzetta Del Bastione e Sant’Agostino, via Gioberti, via Galileo Galilei fino a piazza Verdi, oggetto di recenti esposti della cittadinanza, nonché presso i giardini pubblici di via Mazzini e le scalinate del centro storico. Ripetuti anche gli interventi presso la Stazione Ferroviaria e vie limitrofe, unitamente alla Polfer.

Venerdì pomeriggio gli agenti hanno dato supporto ai controlli della Squadra Amministrativa della Questura, che ha verificato una decina di pubblici esercizi in vari quartieri, senza rilevare irregolarità.

I controlli, terminati nella notte di domenica 18 luglio u.s., hanno portato complessivamente all’identificazione di 451 persone, di cui 82 cittadini stranieri, e 142 i veicoli controllati.

Le posizioni degli stranieri irregolari rintracciati sono state sottoposte all’Ufficio Immigrazione per i provvedimenti di competenza.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti