Centrale Enel, Gagliardi (CI): Depositata nuova interrogazione a MITE, unità di intenti essenziale

ROMA – La deputata e vicepresidente di Coraggio Italia alla Camera dei Deputati Manuela Gagliardi, nel corso dell’odierna commissione consiliare dedicata alla centrale Enel della Spezia, ha confermato la propria disponibilità a farsi portavoce del territorio sulla posizione del no alla prosecuzione dell’uso dei combustibili fossili nell’impianto cittadino, che sia carbone o gas.

“La città della Spezia ha già dato tanto in termini ambientali, la centrale è attiva da 60 anni – ha commentato – per questo ho accolto la proposta della commissione di sottoscrivere insieme agli altri deputati del territorio un atto unico che impegni il governo alla chiusura della centrale. Inoltre ho comunicato di aver depositato una nuova interrogazione parlamentare proprio nei giorni scorsi, per conoscere le ragioni che hanno spinto il MITE a prorogare i termini per l’autorizzazione del progetto turbogas senza l’applicazione di sanzioni per lo sforamento dei termini”.

“E’ molto importante procedere unitariamente su questo tema, vista la rilevanza ambientale, sanitaria e occupazionale rappresentata dalla centrale nel nostro territorio – ha aggiunto la parlamentare – perciò mi auguro che non si faccia a gara a piantare bandiere di partito, altrimenti non sarà possibile alcuna condivisione. Non sarebbe utile per i cittadini e comprometterebbe il raggiungimento del risultato”.

Social

76FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti