Treni. Posti esauriti per raggiungere la Liguria. Il 26 luglio “mobility day”

Cgil: “Servono incentivi e risorse per un’alternativa concreta al caos autostrade”.

GENOVA – “Si preannuncia un altro weekend da tutto esaurito per chi cercherà di raggiungere la Liguria in treno. Sulle Frecce e gli Intercity diretti verso le riviere non ci sono più posti disponibili.

“Il problema dei cantieri in autostrada purtroppo non troverà soluzione prima di alcuni anni ma servono risposte tempestive per garantire la mobilità – rilanciano Fulvia Veirana, segretario generale Cgil Liguria e Laura Andrei, segretario generale Filt Liguria – Non bastano i miliardi destinati ai binari e ai mezzi nuovi per aumentare i treni. Servono incentivi e risorse pubbliche per il servizio”.

La Cgil chiede di individuare qualsiasi strumento per incentivare l’utilizzo dei treni, sia per il trasporto persone che per le merci. “Non è però pensabile aumentare i volumi di traffico su ferro senza aumentare le risorse pubbliche destinate al settore – continuano i sindacalisti – Partendo proprio dall’esperienza ligure, serve un ripensamento strutturale delle misure di finanziamento delle imprese ferroviarie, sia per il trasporto regionale, che per le lunghe percorrenze, che per i merci, assolutamente necessario per lo sviluppo del territorio.

La Cgil aderirà al “mobility day” promosso dalle associazioni dei consumatori e pendolari del prossimo 26 luglio per chiedere un intervento urgente al Ministero della mobilità sostenibile per il finanziamento di servizi ferroviari straordinari in Liguria.”

Fulvia Veirana Segretaria Generale Cgil Liguria
Laura Andrei Segretaria Generale Filt Cgil Liguria
Livio di Tullio Presidente Federconsumatori Genova e Liguria

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti