Il tocco artigiano al Digital Fiction Festival

Fino all’1 agosto, a Villa Durazzo Bombrini, la terza edizione della manifestazione dedicata alla promozione della Liguria come terra per serie tv.
Costi (Confartigianato): «Grande contributo anche dai nostri artigiani, tra competenze, prodotti e set esclusivi»
.

GENOVA – C’è tanto artigianato ligure al Digital Fiction Festival, la manifestazione organizzata da Genova Liguria Film Commission e dal Centro Studi A.P. Giannini, in corso fino all’1 agosto a Villa Durazzo Bombrini a Genova.

L’evento, giunto alla terza edizione, nasce per valorizzare la Liguria come “terra per serie tv”, considerando il recente sviluppo del mondo delle fiction, con l’obiettivo di far incontrare domanda e offerta del settore. A questo proposito, tra gli incontri in programma, “Location pubbliche e location private”, dedicato a Sopravvissuti, serie tv ambientata a Genova: Fiorella Ghignone, titolare di Liapull, atelier genovese all’interno del quale sono state girate diverse scene della fiction, e Luca Costi, segretario regionale di Confartigianato Liguria, porteranno il loro contributo nel corso della conferenza in programma sabato 31 luglio, alle 15,30 sulle potenzialità delle imprese artigiane all’interno delle produzioni.

«L’appeal della Liguria in questo settore sta crescendo di anno in anno: del resto, il nostro territorio può offrire ambientazioni uniche e suggestive per poter girare fiction di ogni genere – commenta Costi – Ma non solo: anche i nostri artigiani possono dare il loro grande contributo al settore, sia a livello di competenze e professionalità maturate nel campo dell’audiovisivo, sia a livello di prodotti e location, con i loro laboratori che si trasformano in perfetti set televisivi, proprio come nel caso di Liapull con Sopravvissuti».

Incontri, conferenze, ma non solo: durante il DFF si terranno anche serate speciali dedicate alla premiazione di persone e aziende che si sono distinte nell’audiovisivo, a livello nazionale e internazionale. In collaborazione con Confartigianato Liguria, i prodotti artigiani raccolti nello speciale “Paniere di Liguria” durante la seconda edizione della “Liguria che riparte. Di Corsa” saranno consegnati proprio in occasione della premiazione.

Durante la serata di gala “La notte dell’Onda d’Oro” di sabato sera sarà inoltre consegnato a Simonetta Porro, già responsabile dell’artigianato della Regione Liguria e presidente dell’associazione #unamanonelcerchio, il premio di “Stile artigiano”, rivolto ai personaggi liguri che si sono contraddistinti per la valorizzazione e l’attenzione al settore.

Artigiani liguri protagonisti anche nel backstage: Atelier Maria Pia G. di Arenzano, Les Couturieres di Portofino e Liapull di Genova sono i tre brand artigiani che vestiranno l’attrice e conduttrice varazzina Giorgia Wurth, nonché le attrici e modelle presenti alla manifestazione. Coordinati da Giuseppe Graci, presidente di Confartigianato Liguria Acconciatori, saranno coinvolti anche gli acconciatori e i truccatori di Confartigianato: Maria Di Marco, Sara Caterisano, Katia Palmiere, Isabella La Manna e Irene Loris, che metteranno il loro know how a disposizione dell’evento per esaltare la bellezza delle donne dello spettacolo e della moda invitate al DFF.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti