Tempestivo intervento dei Carabinieri sventa suicidio a Castelnuovo Magra

CASTELNUOVO MAGRA – Una richiesta di aiuto al 112 da parte di un marito disperato e lontano, che dichiarava che la moglie 69enne poco prima al telefono gli aveva comunica l’intenzione di farla finita. È stata questa la telefonata che un Carabiniere, in servizio alla centrale operativa di Sarzana, ha ricevuto ieri sera.

Immediatamente il militare si è attivato per cercare di localizzare e rintracciare la donna, individuando una vasta zona nei pressi del fiume Magra, indirizzandovi due pattuglie delle Stazioni Carabinieri di Castelnuovo Magra e di Luni, che sono riusciti a individuare l’auto della donna e a soccorrerla. Ancora pochi minuti e, probabilmente, la donna sarebbe riuscita nel suo intento.

Tutto è accaduto ieri sera nelle campagne di Castelnuovo Magra. La donna, dopo una telefonata con il marito, aveva lasciato l’albergo dove alloggiava. I Carabinieri, con l’ausilio di personale della Pubblica Assistenza di Sarzana, l’hanno rintracciata dopo aver battuto i sentieri di campagna più impervi della zona a sud di Castelnuovo: nascosta da una fitta vegetazione che ne impediva la visuale da lontano, hanno ritrovato la donna distesa a terra, in evidente stato confusionale e con i polsi tagliati.

Al suo fianco hanno anche rinvenuto un paio di biglietti manoscritti, nei quali la donna spiegava l’intenzione di farla finita. Immediatamente è stata soccorsa e trasportata all’ospedale di Sarzana, dove è stata ricoverata, ha ricevuto assistenza medica ed è ora fuori pericolo.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti