Un mare (protetto) di mascherine

LA RIFLESSIONE
DELLA DOMENICA

«Per proteggere la biodiversità dell’Area Marina Cinque Terre c’è molto da fare. Abbiamo diversi fronti aperti e alla lotta contro plastiche e microplastiche ora si affianca anche la necessità di contrastare l’inquinamento per le mascherine chirurgiche che vengono gettate in mare. Uno studio del Politecnico di Torino per il WWF indica la produzione di un miliardo di mascherine al mese. Basta l’1 per cento non conferito correttamente per vedere quello che stiamo osservando: un impatto devastante sul mare e l’ambiente. Stiamo trovando mascherine chirurgiche ovunque».

Donatella Bianchi presidente del Parco Nazionale e Area Marina Protetta 5 Terre

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti