Prato Nevoso: i suoi turisti regalano sogni per 50 mila euro ai bambini del Gaslini

Ieri la consegna da parte dell’AD di Prato Nevoso Spa, Gian Luca Oliva, al direttore generale del Gaslini, Renato Botti, del ricavato delle ultime iniziative a sostegno dell’ospedale. 

GENOVA – Prosegue e si rafforza la collaborazione tra l’Istituto G. Gaslini e Prato Nevoso Spa: ieri il direttore generale dell’IRCCS pediatrico, Renato Botti ha incontrato Gian Luca Oliva, amministratore delegato della Prato Nevoso Spa, per fare il punto sulla collaborazione e delineare nuovi obiettivi e iniziative congiunte.

Tra la società piemontese e l’ospedale pediatrico genovese esiste infatti un accordo quadro stipulato nel 2018, che  ha visto la realizzazione di iniziative di grande coinvolgimento per grandi e piccoli, sottese alla sensibilizzazione verso la cultura dell’inclusione e della prossimità per i bambini malati/guariti e le loro famiglie assistite dall’Istituto, e finalizzate alla raccolta fondi per specifici progetti dell’ospedale.

Molti gli eventi dedicati al Gaslini dal 2018: l’Open Season con concerto di J-Ax alla presenza di 15.000 persone, con la commovente esibizione sul palco di un ex paziente del Gaslini, la fiaccolata di 500 bambini delle scuole sci di Prato Nevoso dedicata all’ospedale, la visita di Asso (la mascotte di Prato Nevoso) ai bimbi ricoverati in ospedale, il “Notturno per il Gaslini: apertura straordinaria degli impianti” per raccogliere fondi, senza dimenticare l’ospitalità offerta nella stazione di Prato Nevoso a 6 piccoli pazienti oncologici, in cura presso l’ospedale e alla loro famiglie.

Una sinergia quella tra Prato Nevoso e il Gaslini, e le due Regioni Liguria e Piemonte che ha portato alla donazione di 50 mila euro complessivi. Ieri la consegna ufficiale da parte di Gian Luca Oliva al direttore del Gaslini, Renato Botti, di 10.200 euro, avvenuta nel cuore di Prato Nevoso, presso il parco dei bambini “Prato Nevoso Village”.

“Sport e salute rappresentano un connubio importante, siamo grati a Prato Nevoso, a tutti i suoi turisti e sportivi che hanno aderito alle iniziative a sostengo dell’ospedale. Nelle prossime settimane saranno definiti i nuovi progetti che potranno essere finanziati, a favore di programmi di sport, medicina e riabilitazione, all’interno di una collaborazione sempre più stretta, che vedrà in primo piano anche la partecipazione diretta dei medici del Gaslini” ha dichiarato il direttore generale del Gaslini, Renato Botti.

 “La collaborazione con il Gaslini di Genova è quel che più ci rende orgogliosi come imprenditori. Non è il caso di chiamarlo impegno sociale, una parola che spesso rende vuota la logica del fare. Noi preferiamo parlare con i fatti. E questo è quanto abbiamo cercato di fare per i bambini che devono combattere la loro battaglia più grande. Il nostro modo, il modo di Prato Nevoso, di essere accanto ai piccoli, di testimoniare la nostra vicinanza e dire loro “siamo con voi”  ha commentato Gian Luca Olivaamministratore delegato di Prato Nevoso Spa.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti