Parco Portofino: Toti, “Cingolani è stato chiaro. non sarà imposto da TAR e gruppetti radical chic”

“Si farà solo se condiviso da tutti”.

GENOVA – “Nessun Parco sarà imposto da gruppetti radical chic che odiano il turismo e lo sviluppo. Oggi durante l’incontro in Prefettura con i sindaci del territorio il Ministro per la Transizione Ecologica Roberto Cingolani è stato chiaro: non nasceranno parchi imposti per via giudiziaria e non ci saranno regole oppressive per il territorio. Il parco nazionale è un obiettivo di tutti, ma si farà solo se verrà condiviso nei suoi confini, nelle regole di sviluppo territoriale, nella governance. Non ci sarà una nuova perimetrazione e nessuna regola sarà imposta altrimenti il progetto non potrà andare avanti”.

Questa la puntualizzazione del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti dopo l’incontro con il Ministro Cingolani per il nuovo Parco di Portofino: “La sfida che abbiamo davanti è invece quella di trovare un progetto comune – ha detto ancora il presidente Toti -. Sarà una sfida da vincere insieme, bypassando gli estremismi ambientali e le lobby in pareo infastidite da tutto ciò che è crescita, lavoro e benessere”.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti