Forze di Polizia. Weekend di Ferragosto: prima serata di servizi rinforzati

LA SPEZIA – La prima serata del weekend di Ferragosto, contrassegnata da una notevole presenza di frequentatori in centro, grazie ad un presidio rafforzato del territorio ha consentito di portare a segno numerosi interventi di polizia di prevenzione e giudiziaria.

Intorno alle 21.00 le Volanti della Questura operavano presso l’Ospedale S. Andrea al Pronto Soccorso, dove un cittadino rumeno 34enne, residente ad Aulla, poco prima ricoverato in codice rosso dopo una caduta dalla bicicletta, aveva iniziato a dare in escandescenza, poiché non intendeva trattenersi presso il nosocomio. Durante il suo stato di agitazione, rivelatosi poi dovuto allo smodato consumo di bevande alcoliche, l’uomo, dopo essersi ribellato alle cure dei sanitari che lo stavano assistendo, infrangeva un vetro nella stanza di medicazione. Lo straniero veniva pertanto denunciato all’Autorità Giudiziaria per danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio, avendo causato l’inagibilità della sala medica, ed inoltre sanzionato per ubriachezza molesta. La sua posizione è all’attenzione della Divisione Anticrimine della Questura, per l’adozione di idonea misura di prevenzione, trattandosi di persona proveniente da fuori provincia.

Nel corso della serata, intorno alle 23.00, nell’ambito del dispositivo interforze predisposto dalla Questura in occasione della movida del fine settimana, veniva effettuato un controllo amministrativo congiunto dalle pattuglie di Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale ad un ristobar del centro storico, dove veniva identificata una ventina di clienti di cui tre con gravi precedenti penali, le cui posizioni sono al vaglio. Regolari gli aspetti di normativa anticontagio.

Nella zona di via Chiodo, le pattuglie intervenivano per un litigio, scaturito per futili motivi tra un gruppetto di minorenni italiani, passati improvvisamente a vie di fatto. Gli operatori, riportati alla calma i giovani coinvolti che venivano identificati, provvedevano ad affidarli ai rispettivi genitori, prontamente contattati.

All’Umbertino, le pattuglie di Carabinieri e Guardia di Finanza, alle 23.45 circa, hanno operato per musica ad alto volume in piazza Brin, mantenendo il presidio fino a cessate esigenze.

Alle 3.00 della scorsa notte, gli equipaggi delle volanti intervenivano invece in piazza Garibaldi, ove un uomo, in palese stato di alterazione, stava rovesciando i contenitori destinati alla raccolta del vetro, lanciando delle bottiglie in strada. All’arrivo degli agenti, l’autore, un cittadino marocchino 31enne, brandiva un grosso pezzo di vetro e non desisteva dalla sua condotta aggressiva, rendendo necessario l’utilizzo dello spray al capsicum per farlo desistere e contenere fino all’arrivo dei sanitari del 118, che lo conducevano in ospedale e lo trattenevano in Psichiatria. Lo straniero veniva denunciato per danneggiamento aggravato, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti