Fino al cuore della rivolta, la realtà si impara dove la realtà si fa

Museo audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo. Ritorna il festival: 28 e 29 agosto con Skiantos, Dario Vergassola, Musica Per Bambini, Piazza Fontana e tanto altro

FOSDINOVO – Dopo i primi tre meravigliosi e partecipati weekend di “Fino al cuore della rivolta”, con grandi emozioni e grandi ospiti, ancora due imperdibili giornate. Come sottolineano gli organizzatori di Archivi della Resistenza: «la risposta fino ad ora è stata straordinaria, nonostante i posti limitati abbiamo presto esaurito le prenotazioni. Sono stati sei giorni splendidi di musica, spettacolo e socialità, di cui avevamo davvero bisogno. Invitiamo però a prenotarsi prima per non rischiare di rimanere senza posto». Il 28 e 29 agosto il Festival riprende con la stessa formula: spettacoli e testimonianze alle 17, alle 20 cena e dopo concerto alle 22. La novità fondamentale è che a seguito dei provvedimenti dl Governo, dal 5 agosto, si potrà accedere agli spettacoli e alla visita al museo solo con il possesso del Green Pass. Tra qualche ora uscirà il programma completo della due giorni. L’ingresso sarà consentito solo su prenotazione con green pass. Attenzione posti limitati!

Come avvenuto l’anno scorso e dopo il successo delle ultime settimane Archivi della Resistenza ha preso la decisione di portare avanti il festival fino al 5-6 settembre. Tutto si svolgerà regolarmente, come sempre al Museo Audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo (MS). Anche questa volta sarà un’edizione limitata, cucita addosso ai tempi che viviamo, in cui il desiderio di socialità, di cultura e aggregazione deve necessariamente coincidere con un’attenzione alla salute e alle norme anticontagio.

Se l’anno scorso il titolo “nulla sarà come prima” suggeriva il senso della sfida di organizzare e ripensare un evento che non poteva più essere, nei numeri e nella logistica, quello del passato, per questa XVII edizione, come dicono gli Archivi della Resistenza nel lancio di questo secondo fine settimana di festival: «abbiamo accettato una sfida quantomai complessa, quella di fare il festival, di continuare a farlo vivere nonostante le difficoltà, la crisi, l’emergenza pandemica. Siamo felici e commossi per la risposta impor-tante alle nostre iniziative, segno di un forte desiderio di condivisione, di arte, di musica e cultura. Siamo solo all’inizio».

La formula del festival rimane simile a quella della scorsa edizione ma con delle novità. Come dicono gli organizzatori: «Questo è tutto quello che possiamo fare oggi, viste la particolare situazione che stiamo vivendo. Per diventare più grandi, diventiamo “diffusi” per esserci ancora di più, ma non cambia la direzione e il nostro modo di sentire e di fare cultura. Infatti ci sarà uno spazio dopo la cena sociale per “dopospettacoli”, con musica e monologhi teatrali fino a mezzanotte. Ci saranno ancora tanti ospiti straordinari, artisti, studiosi, testimoni delle nuove resistenze. Rimanete sintonizzati. La tragedia del Covid ci costringe a ripensarci continuamente ma questo ci insegna a fare sempre qualcosa di inedito, aprendo a nuove opportunità, senza arrendersi».

Per garantire la sicurezza e una gestione attenta dei flussi, gli incontri, i dibattiti e i piccoli concerti avranno luogo nel pomeriggio (dalle 17 alle 20); poi, soltanto dopo la chiusura dello spettacolo, verrà aperta la cucina del ristorante del museo “Circolo culturale enogastronomico Archivi della Resistenza” (dalle 20 alle 21.30). Rispetto all’anno scorso abbiamo aggiunto una seconda parte del festival, i “Dopospettacolo” (dalle 21.30 alle 24) una parte di sperimentazione culturale in cui artisti, attori, musicisti avranno spazio per esibirsi fino a mezzanotte, sotto al porticato del Museo Audio-visivo. Per non lasciare nessuno a pancia vuota la cucina rimarrà aperta, proponendo panini speciali e sorprese gastronomiche sempre rispettando distanziamento e norme anti-contagio.

I dibattiti e gli spettacoli saranno collocati nella parte alta del bosco e il pubblico potrà usufruire di tutta l’area del bosco con l’opportuno distanziamento (su sedie e balle di fieno). La ristorazione sarà invece all’esterno del ristorante nel giardino del museo (lato ma-re) e nello spazio denominato “arena”, in cui tradizionalmente era collocato il palco. Per poter partecipare all’evento (spettacolo + cena) sarà indispensabile la prenotazione e verrà chiesto ad ogni partecipante il numero di telefono oltre alla misurazione della temperatura, come previsto dal protocollo anticontagio. Il contributo richiesto è di 20 euro.

Prenotazioni al 349.3278060 oppure 328.1503180

Il Festival riprende il prossimo weekend, sabato 28 e domenica 29 agosto, per poi concludersi il 5-6 settembre con alcune imperdibili sorprese che saranno preso comunicate.

Sabato 28 agosto dalle ore 17 una Lectio brevis di Davide Conti, storico e consulente dell’archivio storico del Senato, su “L’Italia di Piazza Fontana: alle origini della crisi repubblicana”. A seguire testimonianze di Claudia Pinelli e Niccolò Volpati, autori del film documentario “Pino. Vita accidentale di un anarchico. A concludere gli spettacoli del pomeriggio gli Skiantos con un concerto speciale: “Fate largo all’avanguardia”. Alle 20.00 cena sociale e poi, dalle 21.30 un Dopospettacolo inedito con la proiezione del film documentario “Pino. Vita accidentale di un anarchico” (2019, 70 min) e a concludere la giornata Rojabloreck in concerto.

Si prosegue domenica 29 agosto con la stessa formula. Questa volta ad aprire la giornata alle 17.00 sarà Dario Vergassola che ritorna al festival con uno spettacolo ispirato all suo ultimo libro, “Storie vere di un mondo immaginario. Racconti delle Cinque terre”. A seguire concerto dei MusicaPerBambini insieme a Friedrich Micio con l’anteprima del progetto musicale “I classici di MxB per voce, violino, violoncello e fagotto”. Alle 20.00 Cena sociale e dalle 21.30 Dopospettacolo con NuovoNormale in concerto

INGRESSO LIBERO ai Dopospettacolo con posti limitati. Panini resistenti e sorprese gastronomiche fino alle 24.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti