Il Comune di Lerici si è aggiudicato un contributo di 185.000 euro stanziato dal MIUR

I nuovi spazi saranno consegnati per l’avvio dell’anno scolastico. La somma finanzierà i lavori di adeguamento strutturale del piano terra della scuola Fiori.

LERICI – Il Comune di Lerici si è aggiudicato un importante contributo, pari a 185.000 euro, grazie alla partecipazione all’avviso pubblico emesso dal MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) lo scorso 13 agosto.

L’avviso era rivolto agli enti locali e destinato all’assegnazione di risorse volte a coprire i costi di affitti, noleggi di strutture modulari temporanee, lavori di messa in sicurezza e adeguamento di spazi e aule di edifici pubblici adibiti a uso scolastico, per l’avvio dell’anno scolastico 2021-2022. Il Ministero ha stanziato, a livello nazionale, contributi pari a 70 milioni di euro per affitti di spazi e noleggi di strutture temporanee e a circa 200 milioni di euro per lavori di messa in sicurezza e adattamento spazi.

La somma riconosciuta al Comune di Lerici finanzierà i lavori di adeguamento strutturale del piano terra della scuola Fiori, grazie ai quali i locali, fino a poche settimane fa occupati dagli uffici comunali, saranno nuovamente collegati al resto dell’edificio e torneranno nella disponibilità dell’Istituto Comprensivo. I locali saranno ristrutturati e l’impianto antincendio, con i relativi sistemi di controllo, riqualificati. Gli spazi ospiteranno gli uffici della dirigenza dell’Istituto Comprensivo, la segreteria e aule studio.

“I lavori sono in corso e hanno raggiunto l’avanzamento di oltre il 90% – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Marco Russo -. Gli spazi saranno consegnati per l’avvio dell’anno scolastico”.

I lavori rientrano nel complessivo riassetto degli spazi a disposizione dell’Istituto scolastico, che permetterà di restituire ampie aree alla scuola, garantendo soluzioni idonee alla gestione del distanziamento dettato dalla situazione pandemica.

Tale pianificazione consentirà inoltre di ottimizzare la distribuzione degli uffici comunali, dando risposta alla storica esigenza di allocare l’ufficio Anagrafe, fino a poche settimane fa al piano terra dell’edificio Fiori, all’interno del Palazzo comunale, come più volte sollecitato dagli uffici competenti. L’edificio Augenti, non più idoneo a ospitare attività didattiche in base alle normative vigenti, sarà occupato dal settore Urbanistica-Demanio e Suap (Sportello unico attività produttive).

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti