Venerdì sera di controlli della Polizia Locale nel centro cittadino

LA SPEZIA – Nella serata di venerdì sono stati eseguiti alcuni controlli al fine di arginare la cosiddetta “mala movida” dagli operatori di polizia locale del comando di viale Amendola.

Gli agenti intervenivano nella piazza Battisti dove accertavano che il gestore di un minimarket etnico aveva venduto una bottiglia di un superalcolico con gradazione di oltre 40 gradi ad un minore.

Quest’ultimo, fermato subito dopo aver acquistato la bottiglia al di fuori dell’esercizio commerciale, risultava essere un minore di anni 16.

Inoltre la vendita avveniva in un orario non consentito dalla vigente ordinanza sindacale, emessa proprio per prevenire situazioni di degrado urbano, che vieta la vendita per l’asporto delle bevande alcoliche ed in contenitori di vetro, dalle ore 21.00 alle ore 6.00.

Per quanto accertato al gestore venivano elevate due contravvenzioni, una per la vendita della bevanda alcolica non consentita dalla Legge dello Stato ad un soggetto minore di anni 18 con importo di euro 333.33 ed una seconda perché detta vendita per asporto avveniva in orario non consentito, per la cui inosservanza l’ordinanza sindacale prevede la sanzione fino a euro 400.

Gli Agenti ora dovranno verificare se il punto vendita, in passato, abbia già violato analoga normativa, in tal caso, potrebbe anche essere disposta la chiusura del locale per un periodo che va da 15 giorni a 3 mesi.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti